NCD, campagna #MarinoMaleMaleMale contro PGTU

 Al via la campagna #MarinoMaleMaleMale contro il Piano Generale del Traffico PGTU)

 Fornire al Sindaco Marino un segnale indelebile del diniego dei cittadini nei confronti del Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU), attraverso il quale la sua Amministrazione vuole imporre ai cittadini nuovi balzelli. E’ questo l’obiettivo di #MarinoMaleMaleMale, campagna promossa dal movimento civico Cuori Italiani.

“Visiteremo tutti i municipi di Roma con l’obiettivo di effettuare una raccolta firme contro il PGTU, che per i romani si traduce in molte limitazioni alla mobilità e in una serie di vessazioni economiche, dall’aumento dei parcheggi a fascia blu, all’istituzione del pagamento per accedere all’interno dell’anello ferroviario e così via – si legge in una nota diffusa da Cuori Italiani – questa campagna sarà affiancata da una comunicazione virale, attraverso i principali social network”.

L’iniziativa è stata già sostenuta dall’on. Roberta Angelilli, dall’on. Vincenzo Piso, dai Consiglieri municipali Stefano Erbaggi, Jessica De Napoli, Stefano Oddo, Alessandra Consorti, Cristiano Bonelli e Isabella Foglietta, a da Marco Perina, Luca Della Giovampaola, Daniela Milone e Holljwer Paolo.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: