Trilogia del Rivedersi alla Casa dei Teatri

Trilogia del Rivedersi. Tre incontri di confronto sulle esperienze teatrali degli Anni Settanta e quelle attuali.

A cura di Maurizio Caminito, Stefania Fabri, Alessandro Panzetti, Giuliana Zagra. Casa dei Teatri 22 marzo – 19 aprile – 14 giugno 2015

 Riceviamo e pubblichiamo

I curatori del progetto hanno condiviso negli anni ‘70, insieme a un folto gruppo di coetanei, eventi  ed iniziative che hanno portato alla fondazione di un gruppo teatrale: il Collettivo Teatro Pretesto, nato nel 1974 dall’unione di studenti universitari romani, di Architettura e di Lettere e Filosofia, cui si sono aggiunti due registi/animatori teatrali spezzini, Fulvio Acanfora e Luigi Conversa. L’adesione alle tematiche del “teatro povero” di Jerzy Grotowski e al “teatro antropologico” di Eugenio Barba si rafforzò con la decisione di alcuni di loro andare a vivere e lavorare insieme in un Casale della periferia della capitale, a Casalotti, seguendo l’esempio della comune americana Project One. Il gruppo dopo una performance in uno studio di architettura e tre spettacoli rappresentati a Roma, scelse, non senza contrasti interni, di dedicarsi all’animazione teatrale nella periferia, progetto in quegli anni sostenuto dal Teatro Scuola del Teatro di Roma, guidato dal critico teatrale Giuseppe Bartolucci.

Gli incontri s’intitolano “Trilogia del rivedersi”, riecheggiando una serie di spettacoli di Peter Stein degli anni Settanta e sono preceduti da una selezione di video a cura di Giannantonio Marcon e dalla presentazione di documenti tratti dalla mostra “Era tutto un pretesto”, realizzata con il Monteverde Living Lab.

Programma degli incontri

1-      22 marzo ore 10.30 “Compagni di strada”: Una riflessione sul significativo percorso che negli anni ‘70 molto gruppi come il Teatro Pretesto hanno realizzato. Interverranno  Lisa Ferlazzo Natoli, Valentina Valentini, Alessandra Vanzi. Coordina Stefania Fabri.

2-      19 aprile ore 10.30 “I maestri”: Un confronto sui ‘maestri’ di quegli anni e la loro eventuale eredità. Interverranno Antonella Ottai, Tiziana Lucattini, Valentino Orfeo. Coordina Giuliana Zagra.

3-      14 giugno ore 10.30 “Intercodice”: Un focus sul rapporto tra il teatro degli anni ’70 e le altri arti: per il linguaggio performativo Gianfranco Capitta, per l’architettura Giuseppe Marinelli, per la scrittura letteraria Roberta Mazzanti, per l’arte Elena Paloscia, per la musica Alessandro Panzetti. Coordina Maurizio Caminito.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: