TrentinoInJazz 2014: Schwingungen 77 entertainment

Decima serata del TrentinoInJazz 2014: Andrea Massaria, Enrico Merlin e Alessandro Seravalle, il trio “Schwingungen 77 Entertainment”, questa sera si esibiranno nel loro avant-jazz presso la Sala Fondazione Caritro di Trento. SenzaBarcode è mediapartner ufficiale dell’evento.

Il TrentinoInJazz 2014 torna con la decima serata del cartellone autunnale. La manifestazione, sostenuta e supportata dalle istituzione pubbliche trentine per il turismo e la cultura, riunisce ben quattro festival di musica jazz, difatti si propone di costruire una rete su tutto il territorio della regione tale da garantire a numerosi artisti la possibilità di entrare in contatto con il pubblico ed esprimersi nella propria arte liberamente.

Questa sera presso la sala Fondazione Caritro di Trento il jazz sarà interpretato secondo nuove ed inesplorate declinazione. Le tendenze stilistiche e musicale degli ultimi anni denotano una diffusa propensione a mescolare, a fondere generi differenti per dar vita a creazioni innovative, capaci di segnare la storia della musica contemporanea. Per il TrentinoInJazz il trio “Schwingungen 77 entertainment”  ha realizzato uno spettacolo dove jazz ed elettronica, due mondi  differenti ed apparentemente distanti, si incontrano generando  una sorprendente esibizione. Andrea Massaria, Enrico Merlin e Alessandro Seravalle sono i tre musicisti che hanno dato vita a questo progetto. Le loro  innumerevoli esperienze e i generi musicali che hanno conosciuto ed esplorato nel corso della loro carriera sono stati sapientemente sintetizzati per realizzare un prodotto capace di affascinare il pubblico ed entusiasmare la critica. Il jazz contemporaneo, il rock di frontiera, l’elettronica saranno in scena sulle gambe di questi talentuosi musicisti.

 “Schwingungen 77 Entertainment” è un concetto, un’idea che si è concretizzata nel disco di esordio “Act I: Notes In Freedom“, un primo capitolo di ciò che si spera essere un lungo progetto, una sperimentazione stravagante, ispirata all’estetica dell’arte futurista.

E’ possibile consultare l’intero programma della manifestazione al seguente link.

Clelia Tesone

E m'abbandono all'adorabile corso: leggere, vivere dove conducono le parole. La loro apparizione è scritta; le loro sonorità concertate. Il loro agitarsi si compone, seguendo un'anteriore meditazione, ed esse si precipiteranno in magnifici gruppi o pure, nella risonanza. Una delle più belle citazioni di Paul Valery per molti, come me, che crescono tramite una pagina, che sia letta, scritta o studiata.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: