Ferragosto a Roma: Jazz, cinema, teatro e feste di mezz’estate

La notte del jazz.A ferragosto il jazz torna a casa, concerto per l’Alexanderplatz. In città anche cinema all’aperto, arte, teatro e feste di mezz’estate

Non ci sono lettini e ombrelloni ma le sedie dei cinema all’aperto. Non si indossano costumi da bagno, ma solo costumi di scena. Manca la sabbia sotto i piedi, ma è sufficiente un po’ di musica per scatenarsi sotto le stelle. L’Estate Romana 2014 si prepara a vivere il fine settimana di Ferragosto con i romani e con i turisti in una città dove su cultura e divertimento non tramonta mai il sole, con arte, teatro, cinema e spettacoli live. Imperdibile l’eccezionale concerto alla Casa del Jazz a sostegno dell’Alexanderplatz, da sempre il punto di riferimento per gli amanti del genere.

A partire dalle 20.30 più di venti artisti si alterneranno sul palco allestito alla Casa del Jazz per un live fiume che continuerà fino a notte inoltrata in forma acustica. Lo stabile di via di Porta Ardeatina – aperto nel 2005 dopo essere stato confiscato alla mafia e trasformato in luogo di produzione e studio con una sala concerti da 150 posti – è la location ideale per questo tributo di solidarietà in favore dello storico club dell’Alexanderplatz in difficoltà per carenza di fondi. L’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale ha organizzato questo evento per il 15 di agosto coinvolgendo importanti nomi della scena jazz italiana e internazionale: Alfredo Paixao, Marcio Rangel, Piji, Ada Montellanico, Francesca Sortino, Pippo Matino, Gegè Munari, Giuliana Soscia e Pino Jodice, Nadia Cancila, Mario Donatone, Fabio Mariani, Enzo Scoppa, Dario Rosciglione, Moreno Romagnoli, Antonella Vitale, Paolo Innarella, Alessandra D’Andrea e Stefano Petucco. Con loro anche diversi ensemble, da Miraldo Vidal manouche trio a Mauro Zazzarini e L’Orchestra del Conservatorio di Latina, passando per l’All over gospel choir, fino all’Italian Ukulele Orchestra, il No quartet e, da New York, The Jesse Davis Project (biglietto di ingresso 5 euro).

La prima parte della serata avrà l’impronta del jazz tradizionale, sia pure contaminato da altri generi. Il clou dello spettacolo sarà intorno alle 22.30 quando salirà sul palco Gegè Munari, punta di diamante del jazz nostrano, che festeggerà i suoi 80 anni, di cui più di 60 vissuti calcando le scene musicali anche internazionali. Insieme a lui, tra gli altri, due grandissime cantanti, Ada Montellanico e Francesca Sortino. Sul palco anche Pippo Matino e Alfredo Paixao, due sofisticati bassisti di livello internazionale a confronto. Sarà poi la volta di Jesse Davis, notevole sassofonista americano che, oltre a presentare il suo progetto, ci regalerà incredibili duetti con altri musicisti. Il concerto, maggiormente orientato verso sonorità acustiche nel finale, si concluderà con gli All Over Gospel Choir, un coro gospel composto da oltre trenta elementi.

Oltre a questo straordinario live, proseguono gli appuntamenti dell’Estate Romana. Per tutto il weekend del 15, 16 e 17 agosto gli appassionati d’arte potranno visitare le collezioni permanenti e le diverse mostre in corso nei Musei Civici di Roma Capitale aperti nei soliti orari, dai Musei Capitolini al Museo di Roma In Trastevere, all’arte contemporanea del Macro. E ancora, la mostra all’Ara Pacis su Augusto, uno dei protagonisti assoluti di questa Estate Romana alla vigilia del Bimillenario dalla sua morte che sarà celebrato il 19 agosto.

Alla mostra “Luce. L’immaginario italiano” è legata una doppia rassegna cinematografica ospitata al Complesso del Vittoriano e a Santa Croce in Gerusalemme. In programma documentari e lungometraggi di ieri e di oggi. Cinema di impegno, legalità e diritti civili sono invece il filo rosso di Ostia Cinema Station, il festival itinerante organizzato da Cinemovel Foundation in collaborazione con l’associazione Libera-contro le mafie di Don Luigi Ciotti. L’8 agosto è sbarcato nel cortile della Biblioteca Elsa Morante dove stazionerà fino al 19 agosto. A Ferragosto sarà proiettato Onda Libera che racconta la carovana musicale dei Modena City Ramblers con i giovani di Libera, sui terreni confiscati alle mafie, seguito da Fortapàsc di Marco Risi. Domenica 17 il regista Fabio Mollo incontrerà il pubblico prima della visione del suo film Il Sud è niente. Non spengono i proiettori le arene disseminate nei diversi municipi della città, così come il maxischermo della rassegna “Aquila sotto le stelle” al Centro Culturale Elsa Morante che proprio a Ferragosto raddoppia. Alle 23 divertimento assicurato con l’irresistibile Checco Zalone e il suo Sole a catinelle che segue il film di animazione Capitan Harlock alle 21. Grandi titoli anche per L’Isola del Cinema: il film premio Oscar Gravity (16 agosto) e la rivelazione della commedia italiana Smetto quando voglio (17 agosto). Venerdì 15 invece, a rubare la scena sarà l’ultima fatica di Carlo Verdone, Sotto una buona stella.

 Il film dell’attore e regista romano sarà anche l’evento conclusivo della Festa di Ferragosto organizzata da Eutropia-L’altra città. La kermesse, ospitata in uno dei quartieri più caratteristici della Capitale, Testaccio, omaggia il folklore romano con una serie di artisti espressione del territorio e con le canzoni più amate, per concludere a mezzanotte proprio con la malinconica comicità dell’ultimo film di Verdone. Gli altri grandi festival all’aperto festeggeranno invece il Ferragosto con serate a tema, musica e dj set esclusivi. Tra questi, Fare Scalo, nel rione San Lorenzo, che chiude i battenti proprio il 15 con due concerti. Sempre a San Lorenzo, ma nel Piazzale del Verano, Groove Park ha organizzato per il suo pubblico una festa di mezz’agosto. Un viaggio nelle sonorità pop dance degli anni ‘90 è il tema del Ferragosto di Roma Vintage. Si balla anche al Roma Capital Summer, tra i resti dell’archeologia industriale a Gasometro 2.0 e sulla doppia pista del Gay Village. Il 16 agosto la storica rassegna dell’Eur mette in scena lo spettacolo in prima assoluta Art against homophobia che celebra le icone della cultura Lgbt: un altro appuntamento dedicato alla lotta all’omofobia, leitmotiv di tutta la manifestazione.

 Per gli amanti del teatro sarà possibile trascorrere la sera di Ferragosto tra le fate e gli spiriti nelle fantastiche atmosfere del Sogno di una notte di mezza estate, in scena al Silvano Toti Globe Theatre fino al 17 agosto, oppure in compagnia dell’Avaro di Molière nell’adattamento curato dalla Compagnia La Plautina all’Anfiteatro Quercia del Tasso. Spazio alla drammaturgia anche nei Giardini di Castel Sant’Angelo nell’ambito della rassegna Letture d’estate lungo il fiume e tra gli alberi con il recital letterario e musicale Di mare in mare, in programma il 15 e 16 agosto.

Proseguono, infine, le serate dell’Appio Claudio Jazz Festival allestito nel quartiere di Cinecittà. Venerdì 15 il chitarrista, compositore e arrangiatore napoletano Nicola Mingo, con la complicità di uno straordinario trio di musicisti, propone un concerto di bebop per presentare il suo ultimo disco Swinging.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: