Flash VdA. Integrazione e Festival nazionale dello sport integrato

Riflettere sul tema dell’integrazione in ambito sportivo, promuovendo la cultura della solidarietà e la valorizzazione della diversità a tutti i livelli: è questo l’obiettivo perseguito dalla seconda edizione del “Festival nazionale dello sport integrato”

Il “Festival nazionale dello sport integrato è un concorso per cortometraggi ideato dal Centro sportivo educativo nazionale (Csen) e indetto da Antenne Handicap VdA onlus, in collaborazione il Consiglio regionale della Valle d’Aosta, il Comune di Courmayeur e l’Associazione cinematografica Framedivision, con il patrocinio di Special Olympics Italia, del Comitato italiano paralimpico e del Coordinamento solidarietà Valle d’Aosta.

L’iniziativa è stata presentata oggi, martedì 12 agosto 2014, in una conferenza stampa in cui sono intervenuti il Presidente del Consiglio regionale, Marco Viérin, il Sindaco del Comune di Courmayeur, Fabrizia Derriard, il Presidente di Antenne Handicap VdA onlus, Andrea Borney, il Presidente della sezione valdostana del Centro sportivo educativo nazionale, Gianfranco Nogara, e Alexine Dayné in rappresentanza di Framedivision. All’incontro coi giornalisti era presente anche il Vicepresidente dell’Assemblea valdostana Andrea Rosset.

«Grazie a iniziative come questa possiamo allargare la concezione di sport che va al di là del mero agonismo – ha evidenziato il Presidente del Consiglio Valle, Marco Viérin –, ma sfocia nel divertimento, nella gioia di stare insieme praticando un’attività che piace e fa star bene, indipendentemente dal risultato finale. Conoscere le diversità significa imparare che queste non sono ostacoli e divisioni, bensì possibilità di arricchimento.»

«Courmayeur è felice di ospitare una manifestazione tanto importante – ha riferito il Sindaco Fabrizia Derriard –, che rientra nell’attenzione che il Comune presta per la mobilità dei disabili, nella convinzione che tutti siamo diversamente abili, perché ognuno di noi ha caratteristiche diverse.»

Per Andrea Borney «l’organizzazione di questo Festival rappresenta una sfida, ma Courmayeur e la Valdigne sono un polo di eccellenza nell’accoglienza dei disabili, a dimostrazione che la montagna non è una barriera, ma occasione di ospitalità», mentre Gianfranco Nogara si è dichiarato «orgoglioso di portare un progetto nazionale in Valle d’Aosta, regione all’avanguardia per lo sport integrato

Alexine Dayné ha illustrato nel dettaglio il programma del Festival e il bando di concorso «innovativo in quanto unisce l’ambito sociale a quello cinematografico.»

Il Festival nazionale dello sport integrato si terrà venerdì 19 e sabato 20 dicembre 2014 al Palanoir di Courmayeur, mentre la scadenza per le iscrizioni e la presentazione dei cortometraggi è fissata per martedì 30 settembre 2014.

Il programma della manifestazione si articola su due giorni: venerdì 19 dicembre, alle 10.00, al centro congressi di Courmayeur, è previsto un convegno sullo stato dell’arte e le nuove prospettive dello sport integrato, mentre alle 21.00, al Palanoir, inizierà la proiezione dei dodici cortometraggi ammessi alla finale, che proseguirà sabato 20 dicembre, sempre al Palanoir, alle ore 17.00 e alle 21.00, quando si terranno anche le premiazioni.

Il concorso, la cui partecipazione è gratuita, si suddivide in due sezioni: la prima, denominata “videomaker” (rivolta a registi, professionisti e associazioni del campo dell’audiovisivo) assegnerà un premio di 300 euro al cortometraggio giudicato per la migliore regia; per la seconda, “integrazione” (rivolta a enti e associazioni che operano in ambito sociale), il vincitore sarà valutato per la migliore tematica sociale e riceverà 200 euro. Per entrambe le categorie, verrà poi scelta la miglior opera in concorso, stabilita in base alla qualità e all’originalità in termini tecnici, formali, tematici e narrativi, assegnando 500 euro. Alla miglior opera audiovisiva valdostana verrà attribuito il premio “Grolla”.

Alla fase finale saranno ammesse dodici opere, valutate da una giuria composta da cinque membri, tra cui esperti di cinema, registi, rappresentanti delle Istituzioni, dello sport integrato e del sociale. La preselezione sarà invece effettuata da rappresentanti del direttivo dell’associazione Framedivision e dell’associazione Antenne Handicap VdA onlus.

Per maggiori dettagli e informazioni, è possibile consultare il sito

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: