I Mondiali dei bomber

I Mondiali 2014 che si stanno disputando in Brasile sono iniziati all’insegna del gol. I bomber che tutti attendevano non stanno tradendo le aspettative e tutti, o quasi, hanno risposto alla chiamata con la rete.

Manca all’appello Cristiano Ronaldo, l’unico a non aver segnato tra i grandi, ma la pesante sconfitta dei lusitani contro la Germania può essere un attenuante per CR7 che non è stato supportato a dovere dai compagni di squadra.
Ci si aspettava Schürrle, ma alla fine dal cilindro di Germania-Portogallo è uscito Tomas Muller, autore di una spettacolare tripletta che lo porta prepotentemente al comando della classifica cannonieri e vede e sue quotazioni di capocannoniere del torneo crescere nel borsino delle migliori scommesse betfair.
Neymar ha incantato tutti trascinando il Brasile alla vittoria con un bel gol da fuori area ed un discusso rigore che ha trasformato contro l’incerto Pletikosa. Sicuramente dovrà ancora dimostrare di essere all’altezza di mostri sacri come Ronaldo e Pelè, ma l’inizio promette bene.
Botta e risposta con Benzema, che realizza una doppietta, quasi tripletta, nell’agevole vittoria della Francia contro l’Honduras. L’attaccante del Real Madrid, dopo l’infortunio di Ribery, si è messo sulle spalle il carrozzone francese e dovrà cercare di non far rimpiangere quei bomber che negli anni passati hanno portato la Francia sul tetto del mondo.
Quando parli di bomber, non puoi non parlare di Van Persie e Robben. Ed ecco che la coppia gol olandese ha letteralmente strapazzato la Spagna nella vendetta mondiale, quattro anni dopo la sconfitta in finale in Sudafrica.
Un gol stellare in stile superman ed un regalo di Casillas per il centravanti del Machester UTD ed una volata alla Bolt ed un incursione in dribbling per l’asso del Bayern Monaco, hanno incantato tutti rilanciato gli Orange nelle quoteazioni delle scommesse sui Mondiali del Brasile di questa web.
Non è da meno Mario Balotelli che ha realizzato il gol vittoria dell’Italia contro l’inghilterra. Tutti aspettavano lui in Italia, l’attaccante dalle indiscusse doti tecniche, ma instabile dal punto di vista caratteriale. Ad onor del vero, il bomber milanista non ha mai dato segni di squilibrio quando veste la maglia azzurra, ha sempre dimostrato classe impegno serietà ed attaccamento alla maglia. Per questo, i mass media se lo coccolano, sperando possa regalare all’Italia un altro sogno mondiale.
Sicuramente non godono della stessa serenità altri bomber da cui ci si aspettava tanto. Rooney è stato poca roba contro l’Italia: l’assist del momentaneo 1-1 ed un tiro di poco a lato della porta difesa da Sirigu non possono accontentare un popolo che aspetta tutt’altre giocate. Stesso discorso vale per Diego Costa: l’attaccante spagnolo che ha sbaragliato la concorrenza di Negredo e Llorente, mandando in panchina Torres, ha sicuramente deluso contro l’Olanda limitandosi a procurare il rigore dell’illusorio 1-0 della Spagna contro l’Olanda. Anche Higuain e Dzeko sono rimasti a secco, ma certamente avranno occasione per rendersi protagonisti nelle prossime partite, Nigeria e Iran rappresentano una ghiotta opportunità per sbloccare il loro score in questo mondiale.
Un altro fenomeno che scalpita in attesa di esplodere in questo mondiale è sicuramente Luis Suarez, alle prese con il recupero dell’intervento al menisco. Rimasto in panchina contro il Costarica, ha visto la sua squadra perdere in malo modo e per questo la sua voglia di entrare in campo e guidare i suoi compagni verso una qualificazione che si è fatta difficle, sarà alle stelle. Il mondiale è appena iniziato, questo è solo un assaggio, ora aspettiamo conferme e rivincite.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: