Dalla Casina di Raffaello al Technotown. Ludoteche di Roma

Dalla magia di Casina di Raffaello nel cuore di Villa Borghese alla tecnologia divertente di Technotown in Villa Torlonia. Tante proposte per vivere l’ estate diversamente

In estate le Ludoteche di Roma non chiudono, ma mantengono fresche le loro attrattive per i ragazzi e i più piccini. Ed ecco che una passeggiata nelle Ville fa scoprire dei veri gioielli come Casina di Raffaello all’interno di Villa Borghese e Technotown in Villa Torlonia, ludoteche realizzate nel 2006 grazie all’impegno dell’Assessorato alle Politiche di Promozione dell’Infanzia e della Famiglia, con la gestione di Zètema Progetto Cultura.

Casina di Raffaello, nel bellissimo edificio del ‘500 chiamato in origine “Palazzina dell’Alboreto dei Gelsi”, accoglie una Ludoteca dedicata a tutti i bambini dai 3 ai 10 anni di età. Qui, fino alla fine di giugno si potrà visitare la mostra di Gek Tessaro, uno degli artisti più poliedrici e trasversali del panorama artistico italiano. Un viaggio entusiasmante attraverso i suoi racconti disegnati e parlati, con immagini, libri da sfogliare e laboratori. E ancora, laboratori manuali creativi con riciclo di materiali o, per i più piccoli, lettura insieme ai genitori nella meravigliosa Sala Giani.

Natura e tecnologia è quello che si potrà trovare invece a Technotown, lo spazio di Villa Torlonia dedicato alle nuove tecnologie. Nove sale con nove realtà da sperimentare, dove i ragazzi potranno imparare giocando, in una sorta di “intrattenimento intelligente”: pilotare un’astronave attenti a schivare piogge di meteoriti o scolpire, grazie ad un robot, immagini tridimensionali.

Da poco tempo, è atterrata a Technotown anche la cupola gonfiabile del Planetario di Roma (in attesa della riapertura della grande cupola dell’EUR) con tanti spettacoli e attività tra le stelle per bambini, ma anche per adulti che si lanceranno nelle profondità del cosmo a svelare i segreti di astri, comete e galassie, in una nuova edizione “open space” del classico appuntamento estivo con l’Astrosummer.

Il planetario gonfiabile, nella sua nuova casa di Technotown, apre in orario serale fino al 14 settembre. In più, meteo permettendo, in abbinamento agli spettacoli delle ore 21 e 22, tutti sono invitati ad ammirare insieme i corpi celesti più belli dell’estate con le osservazioni notturne del 18 e 20 giugno prossimi.

E dal 9 giugno, grazie ai Summer City Camp, i giovani ospiti potranno partecipare a corsi di inglese e workshoop in madre lingua, sui temi della scienza e tecnologia affrontati in chiave ludica.

E ultimo ma non ultimo, la prima aula 3.0 per studiare senza fatica divertendosi, obiettivo alla base della didattica inclusiva del progetto Polo Didattico Technodigitale, che mette a disposizione un complesso kit di servizi e tecnologie ad alto valore socio educativo.

Scarica i programmi: Del Planetario – giugno 2014 – e delle Ludoteche

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: