CORTI&PARI, concorso video sulla cultura di parità

Concorso video sulla cultura di parità CORTI&PARI, è giunto alla conclusione lo scorso 15 aprile

Ha raccolto 50 cortometraggi che spaziano tra i diversi generi di fiction fino ai documentari e ai video d’animazione, mettendo in luce uno o più dei sei ambiti toccati dal concorso (origine etnica e nazionalità, religione, convinzioni personali, disabilità, età e orientamento sessuale) e tracciando così una mappa visuale della non discriminazione e della cultura di parità, attraverso la percezione e le esperienze degli autori.

Tutti i lavori iscritti saranno protagonisti degli OPEN DAYS di CORTI&PARI, una due giorni aperta a tutti e a ingresso libero alla Sala Il Movie (Via Cagliari 42 – Torino), venerdì 6 giugno alle 20.30 e alle 22.00 e sabato 7 giugno alle 18.00, alle 20.30 e alle 22.00, per proseguire l’azione di confronto e sensibilizzazione intrapresa soprattutto nelle scuole e negli istituti professionali della Regione, attraverso numerosi incontri che negli scorsi mesi hanno coinvolto oltre 200 giovani.

Mercoledì 11 giugno, ore 18.30, al Cinema Massimo (Via Verdi 18 – Torino), la premiazionevedrà l’annuncio e la proiezione dei corti migliori, selezionati dalla giuria presieduta dal regista Daniele Gaglianone, e composta dagli esperti di cinema e pari opportunità Tommaso Fabbri (Professore Università di Modena e Reggio Emilia), Adriana Luciano (Professore Università di Torino), Luca Romanelli (Referente di Mondo Nuovo), Elena Testa (Archivio Nazionale Cinema d’Impresa – CSC), Franco Prono (Professore Università di Torino) e Sara D’Amario (Attrice e scrittrice), che assegneranno i premi al Miglior Cortometraggio (1.000 €) e sei premi ai Migliori Cortometraggi per ciascuna delle categorie interessate dal concorso (200 €).
I premi consistono in buoni per l’acquisto di prodotti equo solidali delle botteghe di Mondo Nuovo s.c.s..

Alla premiazione saranno inoltre proiettati in anteprima i 3 documentari brevi realizzati grazie al Laboratorio Cinematografico di CORTI&PARI che, da novembre 2013 a maggio 2014, ha coinvolto un gruppo eterogeneo di 14 persone guidate dai documentaristi Paolo Casalis e Stefano Scarafia che dichiarano “L’obiettivo era quello di fornire le nozioni base necessarie a raccontare una storia per immagini, dall’ideazione al montaggio. Abbiamo chiesto ai partecipanti di mettersi alla prova e di sperimentare sul campo, a partire dall’individuazione di possibili personaggi e storie da raccontare. Il risultato sono 3 brevi ritratti scritti, diretti, girati e montati da altrettante troupe di giovani filmmaker”.
La premiazione è a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili, per prenotazioni concorso@cortiepari.it oppure 011/58 21 668.

Il concorso video sulla cultura di parità CORTI&PARI è stato realizzato dall’Associazione Piemonte Movie, alessiostudio, Bodà e la Cooperativa Orfeo, grazie al Bando “Per la diffusione della cultura di parità e del principio di non discriminazione nel sistema educativo e nel mondo del lavoro”, promosso dalla Regione Piemonte nell’ambito del Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo.

I cortometraggi vincitori saranno replicati giovedì 17 giugno alle ore 15.00, all’Auditorium Quazza (seminterrato Palazzo Nuovo, Via Sant’Ottavio 20 – Torino).

Per informazioni e prenotazioni:
concorso@cortiepari.it • 011.58 21 668

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: