Ignazio Marino interrogato da Vigili e Maestre sul salario accessorio

Video dell’incontro tra il Sindaco Ignazio Marino ed alcuni dipendenti di Roma Capitale a margine della riunione informale organizzata da SenzaBarcode nella Sala del Carroccio sul loro futuro e sul pagamento del loro salario accessorio.

Alla richiesta dei dipendenti, maestre e agenti di Polizia Locale, di spiegare cosa sta accadendo e se sarà pagato il salario accessorio con lo stipendio di maggio e dei mesi successivi, il sindaco Ignazio Marino prima rassicura che ciò avverrà, ma poi pressato dalle domande sempre più incalzanti non sa dare una risposta esaustiva.

Il realtà il salario accessorio è legato ancora alla possibilità che il Governo trasmetta una circolare, l’ipotesi decreto è tramontata, che consenta di firmare i mandati di pagamento per le voci del salario accessorio messe in discussione dalla famosa relazione degli ispettori del Ministero dell’Economia e delle Finanze in attesa di un nuovo accordo decentrato tra rappresentanza dei lavoratori e parte datoriale. Il Sindaco afferma che entro il 13 maggio sapremo se questa possibilità si concretizza, sarà poi lui a garantire il pagamento del salario accessorio.

Le perplessità dei dipendenti riguardano sia lo strumento utilizzato della circolare, che rispetto al Decreto potrebbe in futuro aprire ulteriori contenziosi sulle somme versate ai dipendenti, sia sul fatto che delle centinaia di pagine di relazione degli ispettori del MEF si è partiti subito e solo sul salario accessorio dei dipendenti che già percepiscono un misero stipendio, mai adeguato al costo della vita ed ormai sotto la soglia della povertà, tralasciando tutti gli altri rilievi evidenziati dalla relazione degli ispettori. Nonostante le rassicurazioni di Ignazio Marino sulla volontà che il personale sia messo in condizione di non avere ansia e stress e che la città funzioni, gli stessi dipendenti confermavano che almeno il primo obiettivo è completamente fallito.

[youtube]https://youtu.be/KokBLUKgoU8[/youtube]

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

5 pensieri riguardo “Ignazio Marino interrogato da Vigili e Maestre sul salario accessorio

  • 11 Maggio 2014 in 16:27
    Permalink

    Appena Diego gli ha detto “paga il sindaco perché noi non abbiamo soldi” il sindaco se ne stava andando dicendo “ci vediamo lunedi..” ma è tirchio Marino?? 🙂

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: