Valentina Grippo. Asili nido Roma, sostenere natalità e genitorialità

Intervista a Valentina Grippo, asili nido a Roma. Ulteriore riflessione per rispettare gli standard di Lisbona e  sostenere natalità e genitorialità. Città a misura di bambino ma anche di genitore.

Valentina Grippo, consigliera comunale del Partito Democratico, presidente del Comitato moda e turismo, già assessore alle politiche scolastiche e culturali nel II municipio -ex III. Noi di SenzaBarcode l’abbiamo conosciuta a luglio 2013 appena eletta consigliere, nelle ore precedenti alle nomine della giunta. Personalmente ero convinta fosse lei la futura assessora alla scuola, proprio data la sua precedente esperienza.

Nell’intervista parlammo di moltissime cose ma quello che rafforzò la mia convinzione era – che scrissi poi nella stessa giornata preparando l’articolo – “ha azzerato le liste d’attesa negli asili nido, aumentando i posti per i bimbi da 100 a 460; ha tenuto aperte le scuole fino a sera con attività e laboratori gratuiti per gli studenti, finalizzati a contrastare la dispersione giovanile” . La proposta che avanza l’assessore alla scuola, Alessandra Cattoi, è invece incentrata su punti differenti che vanno dall’abolizione dell’esenzione del pagamento della quota retributiva per il terzo figlio al nido, la diminuzione oraria, l’apertura di nuovi nidi oltre la gestione diretta e indiretta degli istituti; per far luce e chiarezza sulla sua proposta, l’assessore ha rilasciato una video intervista proprio nella stessa giornata: Valentina Grippo ha deciso di scrivere una lettera aperta indirizzata alla Cattoi e al sindaco Ignazio Marinopubblicata immediatamente anche da SenzaBarcode – dove dichiarava

“Sono profondamente contraria all’abolizione dell’esenzione per il terzo figlio al nido, né mi convince la spiegazione che questi ed altri tagli ai servizi dei nidi pubblici siano necessari per aprire nuove strutture”

Nel desiderio di fornire ai nostri lettori un quadro completo della situazione asili nido a Roma, abbiamo incontrato Valentina Grippo in Campidoglio a margine del Consiglio Comunale. Come sempre riesce a spiegare le sue idee e proposte, oltre che suo punto di vista, con chiarezza e semplicità. Da mamma, lavoratrice e ex assessore municipale alla scuola, conosce le difficoltà da parte del cittadino e dell’istituzione. Certamente consapevole dell’urgenza di riformare il piano scolastico e di organizzare al meglio il mondo degli asili nido, è pronta a sostenere l’assessore Cattoi nel miglioramento di questa proposta che con molta probabilità, vedrà modifiche prima di giungere in consiglio per l’approvazione definitiva da parte del consiglio comunale.

[youtube]https://youtu.be/Ey0GsUYa2no[/youtube]

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

7 pensieri riguardo “Valentina Grippo. Asili nido Roma, sostenere natalità e genitorialità

  • 29 Aprile 2014 in 11:36
    Permalink

    La retta di un nido privato, anche per una famiglia con reddito medio che ha 3 figli, è intorno ai 500 euro al mese, ed ha un impatto economico notevole sulle famiglie in cui i due genitori lavorano. L’abolizione dell’esenzione è un ulteriore colpo alle famiglie numerose
    E’ scandaloso

  • 19 Marzo 2014 in 16:44
    Permalink

    La lettera, firmata Nonno Disperato – ma con nome e cognome oltre che numero telefonico – prosegue, in una serie di devastanti e spaventose rivelazioni. Sono personalmente in contatto con questa persona e spero, presto, di poterli aiutare nel nostro piccolo.

  • 19 Marzo 2014 in 15:40
    Permalink

    Desidero denunciare alcune cose cose che sono accadute a mia figlia che ha partorito prematuramente al San Camillo e nel precedente parto, avvenuto circa 18 mesi fa al Cristo Re; per evitare che si ripetano, in nome della privacy, rimangono nascoste e non sono conosciute alla opinione pubblica….

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: