ACEB Associazione Città Eredi di Bisanzio. Sindaci russi e Regione Lazio

Russia e Italia insieme, nel segno dell’eredità bizantina. A Roma la prima assemblea ACEB. Associazione delle Città Eredi di Bisanzio. Oggi l’incontro dei sindaci russi con la Regione Lazio e Unioncamere

La delegazione russa dei comuni bizantini dell’Associazione delle Città Eredi di Bisanzio, giunti a Roma per la prima Assemblea ACEB, incontra questa mattina i rappresentanti della Regione Lazio e di Unioncamere. Si tratta del primo passo per la realizzazione di una cooperazione economica e turistica che veda protagoniste le regioni e gli enti locali di Italia e Russia. L’incontro di oggi chiude in bellezza la prima Assemblea dell’ACEB che ha riunito a Roma, presso Palazzo della Rovere, le principali città russe e italiane considerate a tutti gli effetti eredi dell’impero di Bisanzio. Comuni più o meno grandi che, grazie all’attività dell’ACEB e del suo Presidente Igor Danilov, hanno l’opportunità di promuovere i propri territori e le proprie bellezze, creando una rete di relazioni tra l’Italia e la Russia non solo culturali, ma anche economiche. Nella convinzione che riscoprire e valorizzare la cultura bizantina – che unisce Russia e Italia – sia un passaggio obbligato per conoscere ed affermare la propria identità e per creare legami solidi e duraturi tra i due Paesi. 

“Lo studio di Bisanzio – spiega il presidente ACEB Igor Danilov – è la base da cui partiamo per sviluppare progetti economici e turistici tra l’Italia e la Russia, sostenendo i comuni e aiutandoli a far conoscere le proprie ricchezze e tradizioni”.Tante le personalità che hanno partecipato ai lavori dell’Assemblea e al Forum scientifico sul ‘valore dell’eredità bizantina nella società contemporanea’. A cominciare dalla Commissione Turismo, Moda e Relazioni internazionali di Roma Capitale, convocata a Palazzo della Rovere proprio in occasione dell’Assemblea Aceb, e del suo Presidente Valentina GrippoUna presenza che sta a dimostrare che nonostante le difficoltà odierne di Roma Capitale, la XII Commissione – erano presenti gli On. Franco Marino, vice presidente vicario dell’Assemblea Capitolina; Luca Giansanti, presidente del Gruppo capitolino Lista Civica Marino Sindaco e Gianluigi De Palo, presidente del gruppo capitolino CittadiniXRoma – guarda già al futuro e pone le basi per una politica di sviluppo della Capitale che apra ancora di più le porte della città agli amici provenienti dalla Russia.

“L’impegno a promuovere e a consolidare le relazioni internazionali è tra le prime azioni che questa giunta deve perseguire – spiega il Presidente Grippo -. Come presidente della commissione Turismo e Relazioni internazionali, la grande sfida che sto cercando di avviare è quella di tradurre in atti concreti la grande voglia di partecipazione e di progettazione sui temi cittadini, dall’urbanistica alla mobilità sostenibile alle politiche sanitarie, che i rappresentanti della comunità internazionale ci dimostrano in ogni occasione, ma che spesso per ragioni burocratiche o assenza di interlocutori nella pubblica amministrazione restano energie frustrate. Sono convinta che questa sia la direzione giusta e l’unica attraverso la quale possiamo restituire uno sguardo lungo alla nostra città e aiutarla ad uscire dalla crisi attuale”.

Presenti all’incontro anche Riccardo Valentini, consigliere della Commissione Affari Comunitari e Internazionali della Regione Lazio; Eleonora Berti, coordinatrice del Programma degli Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa; Alessio Ferrari Angelo-Comneno, presidente dell’Accademia Angelico Costantiniana e socio onorario dell’Aceb; Roberto Romano, Docente all’Università Federico II di Napoli; Giuseppe Chiaravallotti, ex governatore della Regione Calabria; Luigi Fedele, Assessore programmi di Trasporto, Internazionalizzazione, Programmi speciali Ue, Politiche euro mediterranee della Regione Calabria. Dalla Russia: il Vice Direttore dell’Istituto dell’Europa dell’Accademia delle Scienze della Federazione Russa (RAN) Alexey Gromyko; il Direttore del Museo statale Russo di San Pietroburgo e socio onorario dell’Aceb, Vladimir Gusev; il Professore della Scuola Superiore di Economia di Mosca, Sergei Ivanov. All’incontro di quest’oggi – organizzato grazie alla Regione Lazio, Unioncamere, la Fondazione Russkiy Mir, Eurispes e naturalmente ACEB – partecipano i sindaci delle città di Rostov Velikiy e Torzhok e il rappresentante della Regione di Yaroslavl; ad accoglierli l’Assessore allo Sviluppo Economico e alle Attività Produttive, Guido Fabiani; il direttore Regionale per il Turismo Gianni Bastianelli; il consigliere regionale della Commissione Affari Comunitari e Internazionali Riccardo Valentini. Ad Unioncamere, invece, li attende il Vice Segretario generale Sandro Pettinato.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

6 pensieri riguardo “ACEB Associazione Città Eredi di Bisanzio. Sindaci russi e Regione Lazio

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: