Cronaca

Quarzo – FI – Ignazio Marino e le Nomine

Comunicato Stampa dal Gruppo di Forza Italia, il capogruppo Quarzo. Dichiarazioni su Ignazio Marino “La doppia via di Marino. Immobile per la città e bravissimo nelle nomine”

Per l’invio di comunicati stampa utilizzare esclusivamente la mail ufficiostampa@www.senzabarcode.it

Ignazio Marino sembra avere due peculiarità nel suo essere sindaco di Roma. L’immobilismo nelle vicende che riguardano la città e l’essere invece bravissimo nel trovare modi “fantasiosi” per arricchire le fila del suo staff e quello dei suoi assessori. – E’ quanto scrive Giovanni Quarzo capogruppo capitolino di Forza Italia in un editoriale pubblicato sul quotidiano online RomaCapitaleNews – In qualità di Presidente della Commissione Trasparenza ho chiesto a gran voce che venisse istituita una seduta ad hoc per far luce su questa storia dei consulenti super pagati. E’ infatti incontrovertibile che Marino con un’ordinanza sindacale n. 154 del 05/07/2013 ha previsto la possibilità di inserire nello staff di Sindaco, Vicesindaco e Assessori del personale esterno inquadrato e retribuito come dirigente.

 Voglio proprio far luce su questa storia, perché mi sembra davvero paradossale che un Sindaco che ha basato la sua campagna elettorale sulla trasparenza e sul cambiamento stia in concreto portando avanti delle prassi, che con quelle peculiarità hanno davvero poco a che fare.

A meno che per Marino cambiare non significasse portare avanti delle situazioni che nessun sindaco, né Rutelli, né Veltroni né Alemanno avevano mai affrontato: ossia attribuire requisiti di alta professionalità in modo molto discutibile. Le risposte a queste mie domande in ogni caso verranno fornite dal Segretariato e dall’Avvocatura. E’ quasi comico, se non fosse tragico che il non voler fare delle scelte, l’incapacità di trovare soluzioni per i problemi di Roma, il non volersi assumere nessuna responsabilità per la città di Ignazio Marino coincidano invece con una eccellente bravura quando si tratta di dover trovare escamotage per assumere consulenti e pagarli a peso d’oro.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!