Nocicettina: l’anti-stress naturale è presente nel nostro cervello

Si chiama nocicettina, ed è un anti-stress del tutto naturale presente nel nostro organismo. Via quindi medicinali ed affini: la soluzione è dentro di noi.

Le nostre vite sono sempre più sottoposte a ritmi asfissianti, a pressioni spesso anche non strettamente necessarie. Ciò provoca in noi un forte senso di stress, con relative conseguenze. Al fine di alleviare questi spiacevoli effetti, molte persone optano per l’utilizzo di medicinali specifici, di cure intensive, di erbe considerate quasi “miracolose”. A quanto pare, invece, la cura allo stress è già presente nel nostro cervello.

Si chiama nocicettina, ed è una molecola che permetterebbe, per l’appunto, di proteggerci dallo stress e dalla rabbia, donandoci un effetto calmante e di rilassamento. Lo studio è stato effettuato da ben tre gruppi diversi di ricercatori: quelli del The Scripps Research Institute Institute (Tsri) della California, del National Institutes of Health americano e dell’Università di Camerino. C’è anche un po’ d’Italia, quindi, in una ricerca che potrebbe rivelarsi di grande utilità, visto che potrebbe curare uno tra i mali più fastidiosi di questa generazione senza l’ausilio di farmaci e affini, capaci di alleviare lo stress ma anche di alterare l’equilibrio naturale del nostro organismo.

Come spiegato dalla professoressa Marisa Roberto su LaRepubblica, la nocicettina può addirittura invertire gli effetti provocati dallo stress:

Lo studio dimostra l’abilità della nocicettina di prevenire e addirittura invertire alcuni degli effetti cellulari dello stress nei modelli animali.

Gli studi precedenti avevano evidenziato quanto tale molecola potesse influire sul nostro umore, andando ad agire sull’amigdala, quella parte del nostro cervello adibita alle emozioni. Non c’è da sorprendersi, quindi, che la nocicettina riesca ad annullare, o addirittura ad invertire gli effetti provocati dallo stress, regalandoci una naturale sensazione di benessere e di tranquillità.

Lo studio, pubblicato dal Journal of Neuroscience, evidenzia come agisce la nocicettina e in quali circostanze: secondo degli esperimenti effettuati su alcuni ratti, infatti, la molecola e il suo recettore, il Nop, agivano in base allo stato di stress presentato dalle cavie analizzate. Più erano stressati, maggiore era la produzione di nocicettina e Nop; iniettando la molecola direttamente nell’amigdala dei ratti, i loro disturbi ansiolitici venivano decisamente smorzati, mentre usando lo stesso procedimento sugli animali privi di stress non si ottenevano gli stessi risultati.

I ricercatori concludono anticipando il prossimo passo della ricerca:

Il prossimo passo sarà quello di determinare come il sistema nocicettina/Nop funzioni nelle condizioni di stress cronico, che sospettiamo induca cambiamenti nell’amigdala che contribuiscono a scatenare disturbi da ansia.

Curare i disturbi d’ansia e lo stress in maniera del tutto naturale: in futuro, a quanto pare, potrebbe essere possibile.

Giuseppe Senese

Sono un laureando in Scienze e Tecnologie Informatiche, che nutre anche numerose passioni come la musica, il cinema e il calcio. Adoro il Rock Progressivo degli anni 70' (soprattutto quello britannico e quello italiano) e sono un tifoso sfegatato del Napoli.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: