Cronaca

ETEROCICLICO VOL. I il nuovo EP dei SANLEVIGO

È in uscita oggi, con distribuzione Artist First, “ETEROCICLICO VOL.I”, il nuovo EP dei Sanlevigo. Il mini-disco, anticipato dai singoli “EFFIMERE CONQUISTE”, “L’EVASIONE, IL RITORNO” e “ANNEGARE NEL TEMPO”, raccoglie le canzoni scritte tra il 2018 e il 2021 non incluse nei lavori precedenti, rivisitate e riarrangiate per esprimere tutta la potenza sonora ed evocativa che la band ha sviluppato nella significativa carriera live.

“ETEROCICLICO VOL.I” non è un punto di arrivo ma un punto di partenza per una più ampia espressione musicale, a cominciare dalla sperimentazione, dalla ricerca, dal dialogo tra strutture classiche e d’avanguardia, nella ridefinizione dell’indie-rock.

Link: https://spoti.fi/48A1FE4

In chimica, eterociclico è un composto organico il cui nucleo ciclico, rappresentato da chitarre e batterie robuste, una voce potente e cristallina e un basso capace di guidare la struttura emotiva di ciascun brano, risulta formato non solo da atomi di carbonio, ma anche atomi di natura diversa, soluzioni che provengono dalla musica elettronica o contemporanea, o intuizioni progressive.

A legare le cinque tracce, estremamente differenti tra loro, riflessioni puntuali sulla vita e sulla società: dalla pandemia alla crisi del settore musicale, fino alle piccole conquiste personali.

Prodotto e arrangiato dalla band, “ETEROCICLICO VOL.I” è stato registrato e mixato da Fabio Grande, e masterizzato da Filippo Strang.

I SANLEVIGO RACCONTANO L’EP “ETEROCICLICO VOL. I”
In chimica un composto eterociclico è una molecola ciclica nella quale uno o più atomi dell’anello sono eteroatomi, cioè atomi diversi dal carbonio.

Allo stesso modo questo lavoro raccoglie e propone sotto una nuova veste tutti quei brani scritti tra il 2018 e il 2021 che per ragioni diverse non sono stati inclusi nei nostri lavori precedenti, l’EP “Doppelganger” e l’album “Un giorno all’alba”.

Per quanto diverse tra loro, le tematiche di queste cinque tracce sono state fortemente influenzate dagli eventi recenti: dalla pandemia alla crisi del settore musicale, fino alle piccole conquiste che abbiamo ottenuto nel nostro percorso, prime fra tutte i due tour nazionali.

C’è molto del nostro vissuto, molte delle nostre paure e delle nostre ambizioni in questo lavoro e ad oggi pensiamo sia un passo fondamentale nel percorso di crescita artistica che stiamo facendo come collettivo.

ETEROCICLICO VOL. I – CREDITS
Prodotto da Sanlevigo
“Effimere conquiste” – Testo: Lorenzo Imperi | Musica: Lorenzo Imperi, Matteo Lambertucci
“L’evasione, il ritorno” – Testo: Lorenzo Imperi | Musica: Matteo Lambertucci
“Annegare nel tempo” – Testo: Matteo Lambertucci, Lorenzo Imperi | Musica: Matteo Lambertucci
“Labile” – Testo e musica: Lorenzo Imperi
“Schiarirà il cielo” – Testo e musica: Matteo Lambertucci, Emanuele Campanella, Lorenzo Imperi, Mattia Leoni
Si ringraziano per i cori Livia Tatafiore, Alice Silvestri, Mattia Venerelli e Vincenzo Scalzo
Arrangiamenti – Matteo Lambertucci, Emanuele Campanella, Lorenzo Imperi, Mattia Leoni,
Registrazione – Fabio Grande
Mix – Fabio Grande
Master – Filippo Strang
Copertina singolo – Claudio Fabietti
Shooting promozionale – Paolo Giordano & Luca Di Terlizzi
Ufficio stampa – Purr Press
Distribuzione digitale – Artist First

ETEROCICLICO VOL. I – TRACKLIST
1 – Effimere conquiste
2 – L’evasione, il ritorno
3 – Annegare nel tempo
4 – Labile
5 – Schiarirà il cielo

ETEROCICLICO VOL. I – GUIDA ALL’ASCOLTO

1- Effimere conquiste
Racconta in maniera implicita gli ultimi anni della band: dalle difficoltà che abbiamo dovuto affrontare fino alla paura di dover rinunciare ai nostri sogni.
Come tanti, anche noi siamo passati attraverso momenti di sconforto in cui ci siamo chiesti se valesse davvero la pena continuare. Ad oggi, però, siamo felici di aver scelto di proseguire.

2 – L’evasione, il ritorno
È un brano che parla di dipendenze, nel senso più ampio possibile.
Racconta di come molte delle cose che cerchiamo per stare meglio finiscano per farci stare peggio: dalle pessime abitudini, ai plagi subiti dai cattivi maestri, fino all’amore tossico. Per quanto ci si possa sforzare, non è possibile difendersi dal fascino di quello che ci fa stare male.

3 – Annegare nel tempo
Quando perdiamo i nostri punti di riferimento e sembra che il presente scivoli tra le mani, siamo in ogni caso a un passo dalla nostra rinascita. Questo brano è una fotografia di tutte quelle volte in cui abbiamo deciso di continuare e insistere, indipendentemente dagli ostacoli che avevamo davanti.
E se continuiamo a correre, possiamo solo andare incontro a una nuova luce.

4 – Labile
Il brano racconta l’incapacità di sentirsi all’altezza delle situazioni, il dispiacere che si prova nel volersi impegnare a realizzare qualcosa e ritrovarsi puntualmente al punto di partenza.
Soprattutto nelle relazioni sentimentali, quando vorremmo poter dare all’altro la parte migliore di noi.

5 – Schiarirà il cielo
Questo è l’unico brano che abbiamo scritto durante il primo lockdown, tra marzo e maggio 2020, ed è un’intima promessa tra due amanti che cercano di farsi forza davanti ad un periodo buio.
La prima versione del pezzo è stata utilizzata come colonna sonora del cortometraggio “Corona” di Raffaele Grasso, vincitore del premio “RestArt” di MostramiArt. Quella presente nell’EP è invece frutto di un lavoro svolto nel 2023 da tutta la band per provare a dare nuova linfa alla canzone e avvicinarla a quello che siamo diventati oggi, 3 anni dopo.

SANLEVIGO | BIOGRAFIA
I Sanlevigo sono una band alt-rock romana nata nel 2017. Dopo un’intensa attività dal vivo, nel 2019 pubblicano l’EP “Doppelganger” basato sui disturbi dissociativi della psiche.

Il primo album full-lenght “Un giorno all’alba” vede la luce due anni più tardi, il 3 dicembre 2021, anticipato dai singoli “Nei panni sporchi di Venere”, “Mille fiori” e “Un’insurrezione” e distribuito su tutte le piattaforme digitali da Artist First.

“Un giorno all’alba” ha riscosso un notevole interesse da parte di stampa e critica, ed è stato presentato dal vivo in alcune delle più importanti trasmissioni radiofoniche nazionali, come Frame di Rai Radio Live e Sulle strade della musica di Rai Isoradio, e in radio fm come Radio Rock, Radio Cusano Campus, Radio New Sound Level, RID 96.8 e molte altre. Di questo lavoro hanno parlato in maniera positiva, con articoli e recensioni, numerose testate, fra cui Rumore, Rockit, Tuttorock, ExitWell e Mescalina.

error: Condividi, non copiare!