Intervista con Modna

Il 25 marzo è uscito su tutte le piattaforme digitali e in formato fisico “La mia seconda pelle”, il nuovo album di Modna.

“La mia seconda pelle” è un disco autobiografico, fortemente voluto e travagliato perché è stato fatto in tre anni e mezzo. L’artista decide di raccontarsi nel profondo rivolgendosi al suo pubblico al quale deve molto.

Mauro Tummolo, in arte Modna. Chi è Modna e chi è Mauro?

Modna e Mauro sono la stessa persona. Piena di risorse e piena di sentimenti. È bello esternare ciò che uno prova e ciò che uno sente. E poi chi ti segue non deve trovare, a mio parere, molte differenze tra l’artista e la persona. 

Come ti definisci artisticamente?

Artisticamente sono molto estroso in tutte le varie forme. Mi piace scrivere tutto ciò che sento e che vedo. Mi sento bene con me stesso. 

Due sono i singoli estratti dal tuo primo album “La mia seconda pelle” ma noi vogliamo sapere quali sono i tuoi brani preferiti e perché. 

Tutte le tracce del disco sono belle. Ognuna ha un suo significato. Io prediligo la traccia numero 6 del disco, ”Ogni tua carezza”, perché è stata scritta per la mia e per tutte le mamme del mondo.

Se “La mia seconda pelle” fosse una persona, come si caratterizzerebbe? 

Sicuramente una persona piena di vita e piena di valori soprattutto verso la famiglia. Se dovesse essere uno strumento musicale opterei per un’arpa : essa rappresenta la dolcezza del suono.

Come è esibirsi con un brano legato a delle emozioni? Riesci a distaccarti mentre canti o sei coinvolto emotivamente?

Sì, riesco a distaccarmi ed entrare in un’altra dimensione che comunque ad ogni modo non si discosta molto da quella reale.

Chi sono le tue fonti d’ispirazione maggiori? Hai un idolo? 

Le mie fonti sono i sogni, i ricordi, gli affetti e la natura. Il mio idolo è tutto ciò che è AMORE.

Raccontaci una curiosità legata al tuo percorso artistico. 

Nel 2010 io e altri miei amici ci esibimmo per ”Stasera è la tua sera”, programma che ci vide protagonisti e vincitori. Non sono mai stato così teso in vita mia come allora. Il dietro le quinte sembrava un’eternità. Ma poi, il palco le telecamere e il pubblico hanno fatto si che tutta l’ansia si trasformasse in pura adrenalina.

Chi c’è sempre a supportarti?

A supportarmi c’è sempre la mia band. Ho un legame indissolubile con loro. Condivido tutto: sia vittorie che sconfitte. Ormai sono 10 anni che ci supportiamo a vicenda ed è bellissimo.

Amici di Maria De Filippi o XFactor? Hai mai tentato la strada dei talent? Pensi che siano un buon trampolino di lancio per avere successo?

Non saprei. Se dovesse arrivare la chiamata mi farò trovare pronto. Ogni cosa è buona come trampolino di lancio perché fondamentalmente sei sempre tu che ti schieri in prima persona. Quindi devi essere sempre pronto a tutto.

Programmi per quest’estate? Stai lavorando a qualcosa?

Sto lavorando a qualcosa di bello e di speciale altro non dico L’estate si prospetta bene almeno in teoria. Ad ogni modo io e la mia band siamo pronti per farvi divertire.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: