Al WEGIL , dalle carceri del Lazio, con l’Autore

“Sarà presente l’autore”- al WEGIL esperienze di laboratori culturali nelle carceri del Lazio.

Mercoledì 16 e giovedì 17 gennaio il Garante per i detenuti della Regione Lazio e il Consiglio Regionale del Lazio organizzano al WEGIL l’evento “Sarà presente l’autore”, due giorni di incontri per raccontare le esperienze maturate nell’utilizzo dei laboratori culturali nelle carceri del Lazio. Per chi è detenuto nelle carceri, i laboratori di teatro, di scrittura e di arte in genere sono un’occasione di elaborazione critica del proprio vissuto, di conoscenza personale, crescita culturale e potenziamento della propria espressività. Raccontarli “fuori” può essere strumento di mediazione e di una diversa comprensione delle realtà della detenzione, troppo spesso rappresentata con preconcetti e luoghi comuni.

Il 16 gennaio alle ore 15 si terrà la conferenza di Apertura

alla presenza di Stefano Anastasìa, Garante delle persone private della libertà, Francesco Basentini, Capo del dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Albino Ruberti, Capo Gabinetto del Presidente della Regione Lazio, lo scrittore Edoardo Albinati e l’attore Valerio Mastandrea.

Durante l’evento si alterneranno spettacoli teatrali, degustazioni enogastronomiche, letture itineranti e proiezioni di video realizzati per raccontare le storie dei detenuti e delle detenute che hanno partecipato ai laboratori culturali.
All’evento partecipano associazioni, enti, scuole, compagnie teatrali e istituto penitenziari che hanno preso parte all’iniziativa.

Programma completo: Programma Evento

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: