Via del Babuino si accende con NAB

La Nuova Associazione Babuino illumina il cuore della capitale. NAB e Green Network insieme per la tradizione.

Da qualche giorno la città si è illuminata per le feste natalizie. Ieri, 8 dicembre, anche piazza Venezia con il suo Spelacchio e quasi 2 chilometri di luci che vanno fino a piazza del Popolo. 15 alberi donati ad ogni municipio, fiocchi di neve e sfere di ghiaccio. Queste tra le iniziative dell’Amministrazione. Ma anche via del Babuino quest’anno ha dato il via all’addobbo natalizio, targato NAB e Green Network.

Il 5 dicembre c’è stata una vera e propria festa per inaugurare le luminarie e celebrare l’intero quartiere. Clou di questa giornata l’esclusivo brindisi nel suggestivo giardino dell’Hotel de Russie, cornice di uno speech dedicato e ispirato a temi quali il rapporto tra la città e gli abitanti, consumi e shopping, i servizi urbani e l’uso sostenibile dell’energia.

NAB – Nuova Associazione Babuino

dal 2013 riunisce e rappresenta le varie boutique residenti insieme al Gruppo Green Network, uno dei principali operatori del mercato italiano della vendita di energia elettrica e gas.

Anche quest’anno si è rinnovata una delle più radicate tradizioni, quella delle luminarie, che da sempre appassiona abitanti e turisti, attraendoli con il suo sfavillio. Così come un tempo, quando le varie congregazioni di bottegai si univano per accendere il cuore della Capitale, anche oggi i negozi di una delle passeggiate più chic del Tridente si sono ritrovati per rendere ancor più lucente e vivo il Natale 2018.

Via del Babuino

così nominata a causa della Fontana del Sileno, creatura mitologica generalmente raffigurata come un vecchio obeso e irsuto, che richiamava nell’immaginario del popolino cinquecentesco la figura della scimmia – rappresenta senza dubbio il salotto di Roma, scivolando dritta da piazza del Popolo a piazza di Spagna, e raccoglie attorno a sé alcune delle boutique romane più prestigiose.

«Mantenere le tradizioni in una città come Roma diviene sempre più importante – ha spiegato Maria Letizia Rapetti, boutique manager Chopard e presidente della Nuova Associazione Babuino – e per guardare al futuro è essenziale dare un segnale di continuità con il nostro importante e glorioso passato. E questa strada incarna pienamente tale spirito e tale programma: da secoli è infatti anima pulsante del tessuto urbano, motivo di grande vanto a livello internazionale e sintesi di visioni, culture, storie e costumi proprio come lo è Roma stessa».

«Quando mi hanno presentato questo progetto non ho esitato a voler dare il mio contribuito – ha commentato Sabrina Corbo, Vice Presidente e fondatore di Green Network – illuminare e dare lustro alla mia città, in una strada così prestigiosa, rappresenta per me un’emozione particolare: dare nuova energia e luce alla bellezza e alla tradizione della nostra città eterna. È un vero onore per me».

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: