Torna Leggere fa bene alla Salute, il 19/01 Dietro le dune

Sarà una manifestazione itinerante l’edizione 2018 di Leggere fa bene alla Salute ideata e guidata da Lucia Migliaccio. Al via venerdì 19 gennaio con Dietro le dune di Paolo Basili.

Lucia Migliaccio, effervescente Presidente dell’associazione PRIMA-Insieme per la qualità della vita comunica il taglio del nastro della nuova edizione di Leggere fa bene alla Salute. PRIMA è una associazione non profit, che si basa sulla ricerca e proposta di percorsi che aiutano a migliorare la Qualità della Vita attraverso la cultura, con particolare attenzione alle tematiche legate alla salute, all’ambiente e alla solidarietà.

Leggere fa bene alla Salute è uno di quei percorsi, giunto alla seconda edizione. Chiediamo a Lucia Migliaccio cosa ci ha preparato per il 2018.

“Il 2018 si annuncia pieno di sorprese e novità. Rimarrà intatta la formula che prevede la presenza dell’autore e la partecipazione attiva del pubblico ma verrà meno la sede fissa. La scorsa manifestazione ha visto una partecipazione numerosa e motivata che speriamo di ritrovare in questa nuova edizione fortemente richiesta. Sono momenti che dedichiamo in primis a noi stessi. Attimi in cui si condividono emozioni, sensazioni e opinioni. Regalarsi del tempo non ha prezzo ed è sicuramente una delle motivazioni che ispirano la rassegna. L’incontro poi con ambienti, esperienze e argomenti diversi è fonte inesauribile di nuove conoscenze”.

Venerdì 19 gennaio presso la prestigiosa sala del Carroccio, a Palazzo Senatorio, sarà Dietro le dune di Paolo Basili il primo libro che verrà proposto dal percorso di Leggere fa bene alla salute. Il giornalista e blogger Adriano Ercolani e lo scrittore e critico Biagio Cipolletta faranno conoscere insieme all’autore quest’opera “prima” a tutti coloro che avranno il piacere di partecipare; le letture saranno a cura di Paola Iotti e i gradevoli intermezzi musicali verranno offerti da Marco Bartoccioni.

Media partner della rassegna ancora una volta Radio Impegno-La Radio che non dorme mai e SenzaBarcode

Paolo Basili è nato a Roma, dove vive. Ha già pubblicato la raccolta di poesie Orizzonti di cera (Edizioni Libreria Croce, 2005). Si dedica anche alla scrittura di testi teatrali. Dietro le dune è il suo primo romanzo.

“Io mi lascio gestire le casualità dagli altri, non riesco a interferire con le scelte, mi trovo dove non voglio, non indirizzo le scelte, non tento nemmeno di indirizzarle, sono trasportato dalla corrente del fiume della vita senza forza e senza volontà”.

Lorenzo è così: potrebbe avere tutto, se solo lo volesse, ma non ha niente. E non perché non lo voglia, tutt’altro. Semplicemente, non riesce a prendere posizione, a essere padrone di se stesso. Aspetta che gli eventi, il caso, le persone scelgano per lui. La famiglia, gli amici, il lavoro, i soldi, le donne. Poi all’improvviso torna Laura, coi suoi colori, le sue sfumature, e il bianco e nero di Lorenzo sembra potersi sciogliere nei toni di una vita normale. Ma anche lei se ne va, tutt’a un tratto, così com’era arrivata. E allora a lui non resta che decidere, forse per la prima volta.

L’appuntamento è per giovedì 19, dettagli e approfondimenti nella pagina Facebook dedicata.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: