TTIP: conoscerlo per capirne gli effetti

Il TTIP potrebbe cambiare la vita di ognuno di noi. Doveroso analizzarne i contenuti fruibili per capire di cosa realmente si tratta.

TTIP è l’acronimo di Transatlantic Trade and Investment Partnership, tradotto in italiano come Partenariato Transatlantico per il Commercio e gli Investimenti. Inizialmente veniva chiamato TAFTA– Transatlantic Free Trade Area-. Trattasi di un possibile accordo commerciale di libero scambio, ancora in fase di discussione, tra i 28 stati UE e i 50 stati USA. Interessa dunque 820 mln di cittadini e il 45% del PIL mondiale. Consta di 24 capitoli suddivisi in 3 parti e la sua attuazione costituirebbe un blocco geopolitico nei confronti di paesi dalla economia emergente e competitiva quali ad esempio India e Cina. L’obiettivo dichiarato è quello di integrare i due mercati, riducendo i dazi doganali e rimuovendo in molti settori le differenze in regolamenti tecnici e  norme standard applicati ai prodotti, e regole vigenti in materia di  sanità. Questo porterebbe alla libera circolazione delle merci, faciliterebbe il flusso degli investimenti e allargherebbe l’acceso ai  mercati dei servizi e degli appalti pubblici. Sarebbe la più grande rivoluzione normativa in Europa dalla firma del Trattato di Maastricht .In questi giorni Greenpeace sta mostrando a Berlino, a tutti i cittadini interessati, il contenuto di 248 pagine del trattato già denominate TTIP LEAKS. L’ambito di applicazione coinvolge tra l ‘altro: cibo, cosmetici, farmaci, informazione, tecnologia. Ecco cosa emerge:

Abolizione dei dazi doganali

Si parla di abolire i dazi doganali tra UE e USA. La cosa però viene ritenuta da chiunque si intenda di matematica controproducente per l’UE. Infatti i dazi USA sono al 3,5% mentre quelli UE al 5,2%.

Nessun riferimento al principio di precauzione

Il principio di precauzione in UE è uno strumento di fondamentale importanza decisionale nell’ambito della gestione del rischio in campo di salute umana, animale e ambientale. Un prodotto viene ritirato dal mercato se considerato pericoloso ossia se la sua sicurezza non è provata scientificamente. Negli USA non si applica, Non essendo menzionato non è dato sapere se verrà integrato o ignorato.

ISDS

Acronimo per Investor State Dispute Settlement, tradotto in italiano come Risolutore delle Controversie tra investitore e Stato. E’ un organo di arbitrato internazionale costituito da membri scelti con metodi extragiudiziali chiamati a decidere su controversie tra investitori privati e paesi aderenti. Se uno stato aderente adottasse una normativa che potrebbe ledere gli interessi di una azienda privata, la stessa azienda potrebbe citarlo in giudizio e deciderebbe non un tribunale ordinario, ma questo organismo. Lo stato potrebbe trovarsi non solo a dover ritirare la normativa ma anche a dover risarcire l’azienda che lo ha citato.

RCC

Regulatory Cooperation Council, in italiano è  Il Consiglio per la Cooperazione Regolativa. E’ l’organismo chiamato a fissare gli standard transatlantici di libero scambio, operando di fatto in tali materie al posto dei Parlamenti.  Deciderebbe dell’impatto commerciale di ogni etichetta o contratto di lavoro. I paesi dell’UE  adottano  normative in conformità con l’Organizzazione dell’ONU che si occupa di lavoro (l’ILO). Di queste normative gli Stati Uniti hanno ratificato solo due delle otto norme fondamentali. Per quanto riguarda i servizi pubblici, i negoziati sono orientati alla privatizzazioni questi ultimi quindi secondo i critici si rischia la loro scomparsa progressiva.

Commercio dei dati personali

In UE sono in vigore barriere legislative a protezione della Privacy dei cittadini. I nostri dati potrebbero essere ceduti alle multinazionali senza il nostro esplicito consenso. Attendiamo l’allentamento delle maglie della segretezza per  conoscere ulteriori dettagli che possano  aumentare la nostra consapevolezza. Per chi vuole saperne di più. 

Costanza D'Isola

Donna: curiosa e mai doma. L empatia è la chiave della comprensione, Il coraggio quella del cambiamento. Nelle nostre mani la soluzione. Allieva Academy SenzaBarcode 2016

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: