Il presidente Ceriscioli visita Istituto zooprofilattico Umbria e Marche

Questa mattina il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli ha visitato, a Perugia, l’istituto zooprofilattico sperimentale dell’Umbria e delle Marche.

Una struttura che appartiene al sistema sanitario nazionale che opera come strumento tecnico scientifico dello Stato e degli enti regionali per garantire la tutela della salute dei cittadini in campo di salute pubblica, sicurezza alimentare e sanità. Inoltre studia il benessere degli allevamenti, il corretto rapporto tra insediamenti umani, animali ed ambiente e la prevenzione  nella trasmissione delle malattie dall’animale all’uomo. Infine offre sostegno alle produzioni e trasformazioni agroalimentari. ‘Questa struttura è una eccellenza costruita negli anni grazie alla collaborazione dei due enti – spiega Ceriscioli – una realtà che opera da tempo e con forte sinergia tra i due territori, un esempio di come Umbria e Marche hanno già una conformazione, un territorio, una storia comune. Un lavoro importante per la tutela della salute dei cittadini proprio nel campo della sicurezza alimentare e della prevenzione delle malattie. Un tema sempre più al centro dell’opinione pubblica e che certamente contribuisce a difendere i prodotti dei nostri territori e dei nostri produttori, questi ultimi sempre più attenti a completare la filiera per portare sulle tavole delle famiglie marchigiane prodotti sani e di eccellenza”.

All’incontro erano presenti l’assessore alla Salute della regione Umbria Luca Barberini, il direttore generale dell’istituto Silvano Severini e il direttore sanitario Giovanni Filippini.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: