Ignazio Marino barricadero parodia del Che e di Allende

Affianchiamo al ritratto sofferente del Che e all’elmetto di Allende la barbetta, la bicicletta e la fascetta tricolore di Ignazio Marino: le barricate hanno un nuovo eroe.

La famosa foto del volto di Che Guevara di Alberto Korda onnipresente sulle magliette e le bandiere dei giovani durante cortei, concerti o barricate ha un titolo senza indugio, senza ripensamento: Guerrillero Heroico. Salvador Allende, invece, con fisico e volto da professore universitario un po’ attempato viene ripreso nei panni tragici del resistente nel Palazzo de La Moneda con elmetto e Ak47 regalato proprio da Fidel Castro. Un filo che unisce i due eroici combattenti per i popoli, per i diritti degli ultimi, per coloro che non hanno voce. Entrambi pagheranno la vita per le loro idee, giuste o sbagliate le si vogliano ritenere. I due combattenti venderanno cara la pelle, oseranno sfidare senza scappare davanti alla ineluttabile fine, entrambi presenti come simboli di resistenza e desiderio di lotta.

Fascetta, barbetta e bicicletta

Non facciamo facile ironia su Ignazio Marino, il sindaco più discusso che Roma abbia avuto, perfino di Alemanno che certo non ha dato ottima prova come amministratore. Ignazio Marino, chirurgo in bicicletta che si fa crescere la barba per dare un tono un po’ meno da “bambacione” alle sue espressioni, all’improvviso si scopre un lottatore contro i poteri forti, un resistente per i diritti degli ultimi, degli umiliati, dei denigrati: o forse no? A questo punto ci vorrebbe un rewind per restituire verità e sostanza agli umiliati e denigrati. Il Campidoglio per oltre due anni è stato vero e proprio bivacco per chi ha subito in questi mesi la perdita del lavoro o la decurtazione del proprio già misero stipendio. Dipendenti Roma Multiservizi, dei canili comunali, del call center di Almaviva Contact, dei trasporti TPL, delle biblioteche, dei servizi all’infanzia, i dipendenti capitolini tutti, senza considerare il taglio secco dei servizi sociali ed alla persona. In questi due anni e mezzo rarissimamente Ignazio Marino si è fatto vedere in piazza con loro, e in questi giorni di delirio collettivo loro non li avete visti. Sono quelli che grazie all’amministrazione Ignazio Marino sono stati sbeffeggiati e ridicolizzati, hanno perso il lavoro o non arrivano a fine mese: parliamo in questo caso veramente di migliaia di persone.

No, Marino non è un lottatore per il popolo.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: