Tornano le domeniche ecologiche. Ecco le date

Tornano le domeniche ecologiche. Traffico vietato, ecco le prime 4 date.

L’ha annunciato l’assessore Estella Marino al termine della riunione di giunta. Si inizia il 15 novembre 2015 per poi proseguire con il 17 gennaio, il 21 febbraio 2015 e il 13 marzo 2016

Giovedì 15 ottobre la giunta capitolina ha individuato le date delle prossime quattro domeniche ‘a piedi’. Si parte il 15 novembre 2015 per poi proseguire con il 17 gennaio, il 21 febbraio e il 13 marzo 2016. Le date, per il momento, sono indicative e suscettibili di modifiche in caso di eventi particolari, considerando anche che dall’8 dicembre prenderà avvio il Giubileo della Misericordia.

A darne notizia in una nota l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino: “La Giunta capitolina, in ottemperanza al Piano di risanamento della Qualità dell’aria della Regione Lazio, ha il compito di individuare quattro domeniche durante le quali effettuare il blocco totale della circolazione per i veicoli a motore all’interno della Fascia Verde del P.G.T.U nelle fasce orarie 7,30 – 12,30 e 16,30-20,30″. Prosegue: “Il primo stop è previsto per la domenica del 15 novembre 2015. Le date successive del 17 gennaio, 21 febbraio e 13 marzo 2016 sono state indicate come possibili ma suscettibili di modifiche, qualora si dovessero verificare eventi (in particolare legati al redigendo programma del Giubileo Straordinario) ad oggi non previsti e non prevedibili che, da valutazioni effettuate dagli organi di governo competenti, dovessero essere ritenuti non compatibili e di interesse pubblico prevalente”.

In particolare, in vista delle dimissioni del sindaco Ignazio Marino che diventeranno effettive a partire dal 2 novembre, sarà compito del Commissario prefettizio valutare la compatibilità dei blocchi veicolari, e dare eventualmente mandato agli Uffici dell’Amministrazione Capitolina di predisporre gli atti necessari. Continua l’assessore: “Le ‘domeniche a piedi’, che abbiamo calendarizzato già dai primi mesi di amministrazione sono strumenti previsti dalla normativa Regionale, ma anche importanti momenti di sensibilizzazione per i cittadini.

Pur consapevole che questi provvedimenti debbano essere affiancati da un piano più organico di intervento per l’abbattimento delle emissioni per migliorare la qualità dell’aria, con l’impegno degli altri assessori e dei Municipi abbiamo trasformato le ‘domeniche ecologiche’ in momenti che permettano a tutti i cittadini di riappropriarsi dei propri quartieri, di vivere ‘esperienze’ in strada, di tornare a passeggiare per vicoli e palazzi della nostra città, partecipando alle tante iniziative organizzate in centro come in periferia”.

Moretto

Scrive su SenzaBarcode dalle origini. Redattore, imprenditore

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: