Roma Amor Mio… che meraviglioso viaggio!

Emozionante, romantico, fa scaturire rabbia, nostalgia e ilarità ma specialmente è l’amore per la città eterna il vero fuoco che arde in scena con Roma Amor Mio.

Amo il Teatro, dall’odore della polvere dei pesanti tendoni, allo scricchiolio delle sedie, amo l’occhio di bue e pure la vecchiarella con la classica mentina da Teatro. Ma appena aperto il sipario mi sono innamorata di Roma Amor Mio!

 Maurizio Canforini e Alessia Tona sul palco del Teatro L’Aura ci hanno donato un pezzetto di cuore e lo hanno dedicato a questa città senza tempo, la magia di Roma è esplosa ricoprendoci tutti di polvere di luna. Il testo è ricavato dall’omonimo libro Roma Amor Mio (presto la recensione) scritto da Canforini e la Tona, spirito della Roma vera, canta come “una romana, con occhi, mani e capelli” de Roma.

Ah, quanto ho sospirato con la Magnani e quanto ho riso con Audrey Hepburn, una chitarra accompagna i due, con canzoni storiche romane eseguite dal vivo dal Maestro Davide Tamburino. Canforini ama, vive, rispetta e respira Roma e lo spettatore dimentica d’essere a Teatro… a scena conclusa si desta come da un sogno e sospirando pensa “ma stava veramente recitando”? Io credo che stava semplicemente vivendo la sua passione, così come la strepitosa voce di Alessia Tona che sinuosa disegna i profili della Capitale, ricalcando fedelmente anche le ombre più nascoste.

Maurizio Canforini non è nuovo alle sue dichiarazioni d’amore per Roma, nel 2009 prendeva per mano i lettori di Ti porto per Roma e li accompagnava in un viaggio suggestivo. Roma Amor Mio è edito dal 2012 per i tipi di Polaris, disponibile in tutte le librerie classiche ed online.

Ritroveremo Alessia e Maurizio al Teatro L’Aura -Vicolo di Pietra Papa 64- il 29 ottobre all’8 novembre con Tutti felici tranne me.

[youtube]https://youtu.be/JGTZ3SDjpoE[/youtube]

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: