Trofeo Acsi 2015, Memorial Alberto Rizzi

Trofeo Acsi 2015, Memorial Alberto Rizzi staffetta podistica 12xun’ora.

La gara si svolgerà sabato 19 settembre alle Terme di Caracalla, così come si svolse nello stesso giorno di settembre del 1996 la prima edizione, che da allora si è arricchita sempre di più in termini di partecipazione e di autentica giornata dello sport.

Alla giornata partecipa anche il Comune di Grosseto che, attraverso la voce del Sindaco Emilio Bonifazi, vuole sottolineare come la presenza di Grosseto sia un ponte tra la Maremma e la Capitale. Oltre che a supportare la ciclostaffetta di FIAB-GROSSETOCICLABILE, capitanata dal suo presidente Angelo Fedi, che per il secondo anno, interverrà anche sulla sicurezza stradale , piste ciclabili e, sul significato sportivo e umano che il turismo può riportare nelle nostre vite. Lazio e Toscana, un patrimonio umano, pronto a contendersi titoli e giri sulle distanze.

Un anno particolare, l’evento inagurerà la nuova pista , dopo anni di sofferenze, problemi, rischi di chiusura dello stadio, grazie all’impegno del ex assessore alla scuola e sport Paolo Masini e di tutto il suo staff, l’impianto sorge a nuova vita.

Siamo giunti alla ventesima edizione di questa affascinante competizione organizzata da ACSI con la collaborazione tecnica di ACSI Campidoglio Palatino, alla prova anno preso parte in questi anni grandi atleti, dal 2009 abbiamo il patrocinio del comune e della provincia di Grosseto con la partecipazioni di squadre sportive (Maraton Bike).

Con il supporto fondamentale di ACSI Nazionalae e del suo presidente Antonio Viti, ci permette di coniugare una gara agonistica con una prova di solidarietà. L’abbinamento con il memorial Alberto Rizzi è sempre più saldo e ci permette di guardare il futuro con grande prospettiva. Abbiamo voluto ricordare la figura di un grande uomo e, atleta Alberto, (medico cardiologo dell’ospedale di Ostia, la famiglia porta avanti con pacatezza una battaglia per la sicurezza stradale, piste ciclabili e, manutenzione degli impianti sportivi. Possiamo cosi presentare alle giovani generazioni progetti che legano lo sport alla sicurezza stradale, qualità della vita e solidarietà. Quest’anno un connubio d’eccellenza, il Polo oncologico-ISG e, l’ associazione PRIMA qualità della vita. Dalle ore 10.00 alle ore 18.00 altri nove stands con la presenza di medici per consulenze e visite gratuite.

Da Grosseto, grazie al presidente Angelo Fedi, l’Associazione FIAB Grossetociclabile partirà venerdì 18 settembre, a sostegno del Memorial, con una ciclostafetta che si incontrerà a Roma con gli Amici della Bicicletta di FIAB Ostia in Bici per arrivare allo stadio alle ore 17,00 di sabato.

L’evento rappresenta una classica dell’atletica leggera del Lazio, scatterà alle ore 8,00 di sabato 19 settembre, come al solito nello stadio Nando Martellini delle Terme di Caracalla e si concluderà alle ore 20,00. Si correrà in un impianto completamente ristrutturato .

La formula della gara è sempre la stessa, al memorial partecipano squadre di 12 atleti che si sfidano in una maxi staffetta di 12 ore, ogni atleta infatti deve correre per un ora intera e, alla fine vince la squadra che riesce a percorrere complessivamente la distanza maggiore. La corsa è conosciuta come 12X1 ora e rappresenta un’appuntamento non solo per atleti e sportivi visto che per l’intera giornata si svolgeranno una serie di eventi collaterali: enogastronomia, musica, medicina, mostre e turismo.

Dalla Maremma il ristoro atleti è assicurato da Latte Maremma e Biscotti e Dolci Corsini. Dal territorio, presenti come sempre Associazione Porcino di Lariano.

A disposizione di atleti e visitatori gli specialisti della Scuola Italiana Shiatsu del Dott. Fulvio Palombini.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: