“Marino, come Renzi, sta distruggendo la scuola”

Dichiarano in una nota Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio e Laura Marsilio, dirigente FdI-An settore scuola “parziale marcia indietro dell’Amministrazione, ma non basta”

“Dopo mesi di intollerabile disagio subito dal personale del settore educativo e scolastico – disagio che, di conseguenza, hanno subito anche le famiglie e i bambini – dopo mesi di forzature portate avanti dall’amministrazione e scaturite in un atto unilaterale insostenibile, arriva finalmente un (seppur parziale) accordo.

Viene così prevista, tra l’altro, la possibilità di utilizzare personale supplente che possa garantire sicurezza e qualità nei servizi e nei turni di lavoro così come richiesto nella petizione di FdI-An. Ricordiamo come, nei mesi scorsi, le famiglie siano state addirittura costrette a richiedere l’intervento dei Carabinieri per l’assenza di condizioni di sicurezza dei loro bambini. L’amministrazione, dopo le proteste del comparto e dell’opposizione, fa marcia indietro ma non basta: come FdI-An continueremo la nostra campagna “Somarino la scuola ti boccia” per chiedere migliori condizioni di lavoro per il personale del settore educativo e scolastico e per mantenere una buona qualità dei servizi offerti alle famiglie.

Rilanceremo, inoltre, temi irrisolti come la riduzione degli orari della pulizia della Multiservizi e le lunghe liste di attesa sia nei nidi che nelle scuole d’infanzia sulle quali il governo millanta la promessa di una “offerta generalizzata” che rimane solo una vuota propaganda.

Marino, come Renzi, sta distruggendo la scuola, noi manterremo il nostro impegno per la sua difesa”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: