Arte e Cultura

Carmine Ioanna a Spaziottagoni live, Solo… in due

Sabato 9 maggio, alle ore 22, torna a Spaziottagoni live con la sua fisarmonica Carmine Ioanna, che questa volta presenterà “Solo…in due”

Riceviamo e pubblichiamo

Dopo due mesi in Spagna, Carmine Ioanna torna in Italia per un tour di 5 date dal 5 al 12 maggio e porta con sè la violoncellista galiziana Margarida Mariño. Per l’occasione, l’album “Solo”, con il quale Ioanna è in tour dallo scorso settembre a presentare l’omonimo disco (Bonsai Music/Harmonia Mundi) distribuito in tutto il mondo, diventa “Solo…in due“.

foto 2Ioanna e Mariño eseguono brani originali, con un approccio estremamente libero improvvisato, passando dal free a Bach, ai canti popolari irpini e galiziani, a tinte jazz, con una vastissima varietà di colori… Sarà solo una piccola anteprima del loro imminente lavoro discografico, che vedrà la luce nel 2016.

Carmine Ioanna

Carmine Ioanna nasce ad Avellino il 20 Ottobre del 1985. Inizia a suonare all’età di 4 anni. Ben presto, dagli otto anni in poi, comincia ad esibirsi in pubblico, sia come pianista che come fisarmonicista e ad 11 anni si iscrive al conservatorio Cimarosa di Avellino alla classe di pianoforte. All’età di 17 anni si trasferisce a Frosinone dove viene aperta la cattedra di fisarmonica al conservatorio L. Refice e si diploma con il Maestro A. Ranieri. Parallelamente agli studi classici ha sempre suonato la musica improvvisata in particolar modo il jazz. Ha collaborato con il conservatorio di Frosinone in diverse occasioni. Tra i riconoscimenti più importanti la borsa di studio della “Berkley college of music” ai seminari di Umbria Jazz e la vittoria del concorso europeo di fisarmonica jazz con 100\100.

Nel 2012 lavora ai dischi “Il Pentagramma della memoria” progetto musicale che ripercorre in chiave jazzistica la musica scritta nei campi di concentramento nazisti, che oltre a Luca Aquino vede tra gli altri, il musicista Sergio Casale al sax e al flauto, e “Per quanto vi prego” disco del “La costituente” gruppo con il quale Ioanna collabora dal 2011. Nel 2013 ha suonato sul disco “aQustico”(Tuk Music) di Luca Aquino, uscito a luglio in Italia e a Novembre in Francia. Collabora con molti altri musicisti e progetti tra i quali Pasquale Innarella (Hirpus duo), Denis Fattori (D.F. trio ) e Aldo Bassi (Bassi\Ioanna duo), Antonello Salis, il rapper sudcoreano Loptimist.

Nel 2014 pubblica il nuovo album SOLO per la Bonsai Music, con la collaborazione di Luca Aquino alla tromba e Francesco Bearzatti al clarinetto. Parte del ricavato sarà devoluto dall’Associazione Mameli 7 onlus per finanziare i progetti di assistenza sanitaria e approvvigionamento di acqua mediante l’acquisto di contenitori d’acqua, in Siria e in Libano.

Per maggiori informazioni si veda la pagina Facebook Mameli 7 onlus e il sito dall’Associazione Mameli 7 onlus o contattare direttamente Alfonso Fabio Larena 335 6158199, presidente dell’Associazione.

Spaziottagoni live

è uno spazio polifunzionale con una vocazione internazionale: ospitare artisti, musicisti, cantanti, ma anche presentazioni di libri, convegni, dibattiti, corsi di formazione e quant’altro possa concorrere a “fare cultura”. Una cultura il più possibile aperta, incondizionata, libera da schieramenti, classificazioni, internazionale, che possa portare condivisione, scambio, apertura a nuove idee e mondi. Il tutto sempre con una particolare attenzione al sociale: infatti l’associazione culturale Spaziottagoni live collabora spesso con l’associazione Mameli 7 onlus, che si occupa di progetti sociali e umanitari. 120 mq con un palcoscenico e 100 posti a sedere, attrezzature audio e video e un’atmosfera accogliente sono le caratteristiche di Spaziottagoni live, spazio pensato per chi ha voglia di condividere saperi e culture.

Ingresso: 10 euro per chi ha già la tessera dell’associazione culturale Spaziottagoni, 15 euro per i non soci (inclusa tessera). L’ingresso comprende concerto e aperitivo (dalle ore 21.30)

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!