ASTA: raccolta di cibo per randagi a Testaccio

Quasi tutti amano gli animali, ma non tutti possono adottarne uno, anche per questo motivo l’ASTA organizza il 25 ottobre, nel quartiere romano di Testaccio, una raccolta cibo per i randagi.

Nel seguente comunicato stampa troverete tutte le informazioni sull’evento.

L’iniziativa, promossa dall’ASTA, intende favorire la “cultura” dell’adozione consapevole di un amico a quattro zampe.

Non è certo una decisione da prendere a cuor leggero, ma, fatte le opportune considerazioni, l’adozione di un cane è di sicuro un gesto d’amore e di civiltà. Tanto più se preso da un canile o da una delle tante associazioni che se ne occupano. Per questo, l’ASTA, ancora una volta, una giornata interamente dedicata all’adozione di cani abbandonati e, senza dimenticare quelli che rimangono nei canili o sulla strada, promuove per l’occasione la raccolta di cibo per i randagi. L’appuntamento è per il prossimo sabato 25 ottobre nello storico quartiere romano di Testaccio all’interno del mercato rionale. Anche questo un luogo storico, costruito negli anni Sessanta, cuore della Piazza di Testaccio, trasferito da quasi due anni in una struttura più moderna in via Galvani, tra il Mattatoio e il Monte dei Cocci.

La data scelta non è casuale, visto che giunge a ridosso dell’estate, periodo tristemente famoso in ambito animalista per gli abbandoni dei quattro zampe. E anche se nel complesso si può dire che il fenomeno è in calo – diminuiscono gli abbandoni direttamente sulla strada, ma aumentano quelli nei canili – i numeri rimangono allarmanti: dall’11 luglio al 18 settembre il servizio “Io lo segnalo”, attivato dall’Associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa), ha ricevuto 4.858 segnalazioni, circa il 16% in meno rispetto allo scorso anno quando furono 5.767. E nei primi giorni di agosto si è registrata una punta del 30% in meno. Maglia nera, tuttavia, al mese di luglio con 1.705 segnalazioni (erano 900 a luglio 2013). Come pure alla Puglia con 574 segnalazioni di cani vaganti, seguita da Sicilia con 459 segnalazioni, Campania 358, Lazio 297, Toscana 271 e Calabria con 253. In cima alla classifica delle province poco o per nulla esemplari, troviamo Napoli con 109 segnalazioni, Roma con 91, Bari con 87, Grosseto e Frosinone con rispettivamente 79 e 74 segnalazioni, Ancona con 56.

“E’ importante favorire la consapevolezza di un gesto gravido di conseguenze, sia per l’animale che per l’intera società, quale è l’abbandono di un animale – afferma Susanna Celsi, responsabile del settore adozioni dell’ASTA – e far chiarezza su tutto ciò che comporta l’adozione in termini di impegno e cura, ma nello stesso tempo offrire gli strumenti (informazioni e consigli, cure preventive, conoscenza delle leggi, alberghi, pensioni e così via) perché non sia così complicato vivere con un animale, e si possa quindi educare il proprio cane, portarlo con sé quando si va in vacanza, impedire che diventi un ostacolo nel rapporto con gli altri”. A tale scopo, saranno a disposizione del pubblico, veterinari, educatori e comportamentisti.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: