Flash Lazio: sanità, stipendi dipendenti bloccati

Domenico Gramazio (FI) ha incontrato alcuni dipendenti della sanità laziale. Si alzano gli stipendi dei manager, ma da quattro anni i contratti dei dipendenti sono bloccati.

A seguire il comunicato stampa di Forza Italia  Lazio.

Sanità, Gramazio (FI) «Oggi è una giornata triste per i lavoratori della sanità del Lazio»

In un incontro svoltosi oggi presso la sala convegni del Cis di Via Etruria il sen. Domenico Gramazio, vice coordinatore regionale del Lazio di Forza Italia, si è confrontato con i rappresentanti aziendali di Realtà Sanitaria Onlus e di realtà medica che hanno manifestato all’esponente di Forza Italia tutto il malessere della categoria dei lavoratori della sanità pubblica ed accreditata del Lazio.

Il governo nazionale ufficializza il protrarsi anche per il 2015 del blocco di tutti i contratti per i dipendenti pubblici che va ricordato sono fermi da oltre quattro anni, mentre in alcune aziende ospedaliere pubbliche del Lazio si è deciso di ritoccare al rialzo (aumento degli stipendi dei manager). Questa è una scelta davvero inspiegabile in un momento di grave crisi economica.Daremo mandato – ha affermato Gramazio – al gruppo regionale del Lazio di Forza Italia chiedendo agli altri gruppi di opposizione di presentare una dettagliata interrogazione essendo in possesso di una serie di delibere dalle quali si evince un aumento improprio degli stipendi di manager pubblici, per cui chiederemo anche alla Corte dei Conti di verificarne l’appropriatezza e la congruità degli stessi.

Al termine dell’incontro si è deciso di dar vita nel mese di novembre ad una manifestazione allargata a tutte le organizzazioni sindacali e rappresentative dei lavoratori della sanità del Lazio per denunciare la grave crisi del settore.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: