Cronaca

Mangiando si impara! al Tor Vergata i più piccoli con Focus J

Mangiando si impara Dal 18 ottobre al 2 novembre un laboratorio educativo allestito nel centro commerciale “Tor Vergata” (Roma) all’insegna della sana alimentazione per i più piccoli.

Publievent, in collaborazione con la rivista Focus Junior, promuove un evento ludico sociale che permetterà ai bambini di conoscere, giocando, un tema molto importante: l’alimentazione.
Oggi più che mai una sana alimentazione è indispensabile per la salute e il benessere delle persone, in particolare la dieta dei più piccoli è fondamentale per una normale crescita, per prevenire malattie croniche e per acquisire uno stile alimentare sano, che si porterà avanti per tutta la vita. Il bambino educato a nutrirsi in modo vario e bilanciato sarà tendenzialmente un adulto dalle buone abitudini alimentari.

A tal proposito una ricerca fatta dall’Istituto Superiore di Sanità indica che circa il 22% dei bambini italiani è in sovrappeso e l’11% è obeso. I dati, abbastanza preoccupanti, riguardano proprio i bambini di età compresa tra gli 8 e i 9 anni e mettono in evidenza quanto sia fondamentale istruire ad una corretta educazione alimentare fin da piccoli.
Mangiando si impara vuole essere un momento d’incontro per aiutare genitori ed educatori a sviluppare nel bambino una coscienza alimentare autonoma e consapevole, incoraggiando scelte nutrizionali corrette e promuovendo una sana e regolare attività fisica. Tutto questo attraverso teche illustrative e didascaliche, presenti nella galleria del centro, che daranno vita ad una vera e propria mostra a tema, arricchita dalla presenza di supporti multimediali attraverso i quali sarà possibile partecipare a giochi che aiuteranno a coinvolgere i ragazzi sull’argomento.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale o le pagine dedicate sui social network Facebook, Twitter e Youtube.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!