Flash: Umbria e Marche. Trenitalia meno ritardi Ancona-Roma

Umbria e Marche da Trenitalia: ritardi diminuiti sull’Ancona-Roma con il miglioramento del sistema logistico

Gli assessori ai trasporti della Regione Marche, Luigi Viventi, e della Regione Umbria, Silvano Rometti, hanno incontrato, nei giorni scorsi, a Roma, l’amministratore delegato di Trenitalia, Vincenzo Soprano e il direttore della divisione passeggeri, Gianfranco Battisti, per fare il punto sull’andamento e sulle prospettive dei servizi ferroviari nelle due regioni, soprattutto in relazione ad alcune criticità (ritardi e necessità di potenziamento del servizio) che costantemente si verificano sulla tratta Ancona-Roma.

All’incontro hanno partecipato anche i dirigenti dei settori interessati di Trenitalia e di RFI, i quali hanno riferito che è stato possibile migliorare i livelli di puntualità di alcuni treni, grazie ad alcuni interventi congiunti di riorganizzazione, sia a livello di trasporto regionale, sia nella lunga percorrenza.

È stata riconfermata, inoltre, nel corso dell’incontro, l’esigenza di rivedere i servizi regionali Ancona-Roma di competenza dell’Umbria, con il fine di velocizzarli, in modo che alcuni di questi possano svolgere una funzione effettivamente complementare rispetto ai servizi di lunga percorrenza.

Su questo punto si è registrata la disponibilità delle due Regioni a concordare le modalità operative dell’intervento, con l’assistenza di Trenitalia. Marche e Umbria hanno inoltre chiesto un miglioramento del materiale rotabile in servizio sulla stessa linea e Trenitalia, impossibilitata al momento a procedere con eventuali sostituzioni, si è impegnata a ottimizzare l’uso dei materiali sull’intera rete non appena saranno entrati in funzione, come da programma, nuovi mezzi su alcuni percorsi nazionali.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: