Roma Botticelle, svolta o compromesso storico?

Le Botticelle romane ad una – semi – svolta  annunciata dall’Assessore Estella Marino. Per LAV e ENPA un primo passo verso la fine dello sfruttamento dei cavalli

Ricevo e pubblico il comunicato stampa diramato dalla LAV il 30 maggio. Non condivido allo stesso modo il loro entusiasmo perché ricordo perfettamente la votazione contraria del 20 marzo 2014, il Campidoglio lasciò le botticelle al lavoro senza pietà. Affronteranno il caldo afoso di Roma per giungere a Gennaio e circolare solo nel verde delle ville romane. Le botticelle potevano essere sospese a marzo, invece saranno un buon introito anche per l’estate 2014.

Certa che il Partito Animalista Europeo ripropongo l’ottimo lavoro di Stefano Fuccelli e gli altri volontari – non abbasseranno la guardia ne sulle botticelle ne sulla recente normativa che regola i canili comunali (approfondimento nei prossimi giorni) vi propongo il comunicato stampa di LAV ed ENPA

Nel rispetto del programma elettorale del Sindaco Ignazio Marino, l’Assessore all’Ambiente Estella Marino, ieri ha annunciato in una riunione con le associazioni animaliste che dall’inizio del prossimo anno le botticelle potranno circolare soltanto nel verde delle Ville romane, a conclusione dei lavori delle nuove stalle a Villa Borghese.

La LAV e l’ENPA accolgono favorevolmente il provvedimento atteso nel rispetto degli impegni elettorali, auspicando che sia il primo passo verso la fine dello sfruttamento dei poveri cavalli.

L’importante passo annunciato dall‘Assessore Estella Marino, ridurrà drasticamente il rischio di incidenti mortali dei cavalli, purtroppo avvenuti in passato a causa del traffico e dei sampietrini, ridurrà anche il rischio di colpi di calore in estate anche questi purtroppo in passato causa di numerosi incidenti.

In attesa della decisione finale di pensionamento dei cavalli e la fine del loro sfruttamento con l’abolizione dell’anacronistico servizio, per il quale le associazioni animaliste attendono il mantenimento della recente promessa pubblica da parte della maggioranza con il coordinatore Fabrizio Panecaldo, Pd, e la capogruppo di Sel Azuni, di un nuovo voto in Consiglio Comunale, la LAV e l’ENPA vigileranno sugli impegni assunti.

Sheyla Bobba

Sheyla Bobba, classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. Nello stesso anno, la collana editoriale SenzaBarcode prende una forma concreta, alla fine dell'anno successivo ha in catalogo 14 titoli, la collaborazione con CTL Editore diventa più solida e performante. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. Le presentazioni dei libri aumentano a dismisura: online e offline, interviste per la WebRadio, articoli, vere e proprie conferenze, convegni e dibattiti. Gli autori emergenti hanno ormai un ruolo di primissimo piano nelle mie attività. Nel 2022 chiudiamo l'Associazione culturale SenzaBarcode e SBS Comunicazione è diventato ormai una realtà affermata, riferimento di Autori emergenti. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.sbscomunicazione.it - www.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it - www.libri.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: