Fasano jazz Festival: Intervista a Savio Vurchio

Savio Vurchio, voce solista dell'”Aquilino De Luca jazz project”, sarà presente al Fasano jazz Festival. SenzaBarcode vi propone una sua intervista.

Venerdì 30 Maggio Fasano ha dischiuso le sue porte al Fasano jazz Festival, un dei maggiori eventi della stagione estiva per la Regione Puglia. Tra i vari artisti che si esibiranno in questi giorni vi è il cantante Savio Vurchio, che si esibirà il 5 Giugno con la band Aquilino De Luca jazz Project.

Come inizia la sua passione per la musica?

La mia passione per la musica nasce da quando ero in fasce. All’età di 3 anni i miei genitori mi regalarono una batteria e praticamente passavo le giornate cantando e accompagnandomi alla batteria. C’è anche da dire che i miei genitori amano profondamente la musica ed odiano il calcio.

Reggae, Funky, Soul, Jazz. Ha suonato ed interpretato molti stili, ma oggi quale crede che possa realmente identificarlo?

Il mio grande amore ė il soul! Però amo anche la musica brasiliana, il rock anni 70, il  Country… Etc. Musicalmente sono molto curioso(fortunatamente). Però il mio amore per la black music dura da sempre. Penso comunque che esista musica fatta bene e musica fatta male

Come è stata l’esperienza a The Voice?

L’esperienza a “The voice” è stata travolgente, il 6 gennaio scorso mi hanno chiamato chiedendomi di partecipare a questo nuovo programma. Ho subito detto di no. Avevo avuto già chiamate di questo tipo (x factor) ma poi non se n’è fatto più nulla  perciò ero diffidente riguardo a questo tipo esperienze televisive. Mi hanno detto di guardarmi su youtube il format americano (completamente diverso e di livello altissimo). Perciò il giorno dopo mi hanno richiamato ed ho accettato. Purtroppo poi ho capito che il programma è prodotto dalla Universal e che è sopratutto una “vetrina” per i “prodotti” Universal. Perciò (detto da loro) i più bravi dovevano andare via subito. Anche se sul web ho avuto 500.000 visualizzazioni in un giorno e tantissimi insulti su Twitter e Facebook ai vari siti di the voice…. Per loro comunque è ok! Tutta pubblicità.

Lei dal ’99 interpreta il ruolo di Giuda nel Musical Jesus Christ Superstar della compagnia Asincrono. Come ha deciso di approcciarsi a questa esperienza?
Onestamente non amo i musical… fatta  eccezione per Jesus Christ Superstar! Innanzitutto le musiche e i testi sono di una bellezza straordinaria, poi le voci straordinarie di Carl Anderson e Ted  Nealy. Il regista ha voluto fortemente che io interpretassi il ruolo di Giuda (anche perché non ho il fisico per fare Gesù) perché molto vicino allo stile vocale di Carl Anderson. Quando Andrew Lloyd Webber  ha scritto questo musical aveva ( credo) solo 17anni!!! Un genio…

Quindi ha esplorato il mondo della musica da diverse angolazione. C’è qualche nuova esperienza che vorrebbe intraprendere?

La musica brasiliana!!! Mi piacerebbe cantare le canzoni dei miei idoli brasiliani come Veloso, Gil,Djavan,Dorival Caymmi, Jobim, Vinicius De Moraes … E poi il maestro  Joao Gilberto, l’unico ad essere in cima alla catena alimentare.

Clelia Tesone

E m'abbandono all'adorabile corso: leggere, vivere dove conducono le parole. La loro apparizione è scritta; le loro sonorità concertate. Il loro agitarsi si compone, seguendo un'anteriore meditazione, ed esse si precipiteranno in magnifici gruppi o pure, nella risonanza. Una delle più belle citazioni di Paul Valery per molti, come me, che crescono tramite una pagina, che sia letta, scritta o studiata.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: