Mo’l’estate SPIRIT FESTIVAL e Troia Music Fest la musica delle conferme

L’Associazione Culturale Mo’l’estate e l’Associazione di Promozione Sociale [email protected], ideatori e organizzatori dei festival Mo’l’estate SPIRIT FESTIVAL e Troia Music Fest

Un nuovo appuntamento musicale per il circuito “residenze musicali”, progetto in cui si vogliono rendere prim’attori, promuovendole, anche le località che ospitano l’evento. Le Associazioni organizzatrici si propongono come raccordo tra quanti condividono finalità e intenti dell’iniziativa, aperti e disponibili a ulteriori collaborazioni.

Siamo al quinto appuntamento, giovedì 24 aprile alle ore 21 si torna nella splendida città di Troia, stavolta al cine-teatro “Pidocchietto” e torna uno degli artisti del momento, ZIBBA. Per il rocker savonese una grande frequentazione lo scorso anno in Puglia proprio nell’ambito dei due festival organizzanti; anche per questo c’è una grande curiosità intorno all’artista “rivelazione” dell’ultimo festival di Sanremo vincitore del premio della critica sezione giovani intitolato a Mia Martini e del premio sala stampa dedicato a Lucio Dalla.

L’ingresso è a invito e per un numero limitato di partecipanti. ZIBBA è una delle più interessanti realtà del nuovo cantautorato italiano, in bilico tra il roots rock e la poetica dei grandi cantautori, tra echi jazz e ritmi in levare, nel 1998 forma la band Zibba e Almalibre. Nel 2003 pubblicano il primo disco, L’ultimo giorno, cui ne seguiranno altri 5 ognuno dei quali contribuisce a legittimarne la statura artistica e umana e a consolidarne la formazione. Da ricordare il Premio Leo Chiosso al Salone Internazionale del libro di Torino e, nel 2011, il Premio Bindi, il Premio L’Artista che non c’è, la partecipazione a due puntate di Parla con me su Rai3… fino alla consacrazione, nel 2012, con la Targa Tenco per il miglior disco dell’anno. Nel disco in questione, Come il suono dei passi sulla neve, partecipano ospiti importanti come Roy Paci, Eugenio Finardi, Vittorio De Scalzi (New Trolls)… caratteristica, quella delle collaborazioni, sempre presente nello spirito del savonese come elemento di crescita artistica. Precedentemente si era “combinato” in vario modo a Tonino Carotone, Africa Unite, Tiromancino, Raphael Nkerewuem, Double Trouble, Niccolò Fabi, ai Turbolenti – con i quali debutta con le proprie musiche in uno spettacolo teatrale, rinnova poi l’esperienza anche in altro successivo – a Massimo Cotto in veste di attore in una rappresentazione dedicata a Fabrizio De André…

Scrive anche canzoni per Eugenio Finardi e per l’ultimo Cristiano De André e nel 2012 viene premiato anche dalle radio italiane come artista indipendente più trasmesso negli ultimi cinque anni, vincendo il Premio IML del MEI. Nello scorso anno Zibba debutta anche come scrittore con Me l’ha detto Frank Zappa che diventa testo teatrale di uno spettacolo diretto da Sergio Sgrilli e che poco dopo viene rappresentato allo Zelig di Milano, inoltre, scrive con Tiziano Ferro la canzone “La vita e la felicità” cantata da Michele Bravi, vincitore della settimana edizione di X Factor, singolo che si aggiudica il Disco d’oro. La storia di Sanremo la si conosce già.

Mo’l’estate SPIRIT nel 2013 festeggia la XX edizione, nasce nel 1994, è tra le prime in Italia a svilupparsi come un contenitore di differenti forme ed espressioni artistiche e di produzioni che ruotano soprattutto intorno all’arte dei suoni e delle parole. Negli anni il festival ha assunto fisionomie nuove riprendendo la sua vocazione itinerante (si realizza in diverse località della provincia di Foggia), destagionalizzandosi (non più solo in estate), ampliando la percezione di arte varia allo sport e all’eno-gastronomia. La nuova denominazione, Mo’l’estate SPIRIT, vuole evidenziare la vocazione introspettiva, riflessiva, immateriale, il senso dell’arte in funzione dell’uomo e degli ambienti. Parallelamente, si rivolge lo sguardo allo sviluppo e alla valorizzazione della capitanata, alle considerevoli potenzialità e attrattività turistiche, alla “spiritualità dei luoghi”… il “genius loci” che pervade la Daunia, il Gargano e l’intera Puglia, il suo essere terra ampia e plurale, immersa nel Mediterraneo, da sempre crocevia di popoli e di culture.

Il Troia Music Fest è una rassegna musicale atta a valorizzare e promuovere le nuove proposte musicali e artistiche emergenti del territorio della Daunia e della Regione Puglia, accompagnate dall’esibizione di artisti e gruppi affermati a livello nazionale. La rassegna, che si svolge a Troia (Fg), comune più grande del comprensorio dei Monti Dauni, è ideata e organizzata dall’associazione di promozione sociale “[email protected]”, e da quattro anni da spazio alla musica di qualità e alle innovazioni musicali, ottenendo molti riscontri positivi tra il pubblico e la critica diventando così un appuntamento fisso e atteso ad ogni ultimo fine settimana del mese di luglio.

Mo’l’estate SPIRIT FESTIVAL e Troia Music Fest fanno parte del “Festival in rete Daunia Felice – Rete dei Festival Puglia Sounds” promossa dal PO FESR PUGLIA 2007/2013 ASSE IV – PUGLIA SOUNDS – INVESTIAMO NEL VOSTRO FUTURO.

GLI OSPITI nelle “residenze musicali”: DIVINA COMMEDIA Social Club, Troia (FG), The Traveller, Ricky Portera (30 novembre 2013) SENTIERO DELL’ANIMA, località Pozzatina, SP 48 (San Marco in L. – San Nicandro G.) Km 13,  Bocephus King, con Max Malavasi (6 gennaio 2014), Domenico Luca, Eneri, con Roberto Chiga (29 marzo 2014) START CAPITANATA,  Alessio Lega, con Guido Baldoni (27 febbraio 2014)  Inoltre, ha aderito: MASSERIA SANT’AGAPITO, località Lucera (FG).

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: