Ricetta: Triangolini alle mele e zabaione, lo sfizio dolce

Le mele fanno bene! Lo dice anche il famoso proverbio no? una al giorno e via il medico di torno! Per oggi vi propongo una ricetta molto stuzzicante, facile e veloce a base proprio di pasta sfoglia, mele e zabaione. Uno sfizio così dolce che anche il peccato di gola sarà perdonato! Immaginate una serata d’autunno, con il vostro amore seduti sul divano, la tv spenta, una musica di sottofondo e un piattino con il dolce!

pasta sfoglia,mele e zabaioneIngredienti: 1 confezione di Pasta sfoglia surgelata

4 mele Golden

30 grammi di burro

70 grammi di zucchero

1 tuorlo d’uovo

1 cucchiaino di cannella in polvere

Per quanto riguarda lo zabaione occorrono:

2 tuorli d’uovo

50 grammi di zucchero

5 dl di vino

1 dl di calvados

Preparazione: Prima di tutto dovete lasciar scongelare la pasta sfoglia.

Nel frattempo lavate bene le mele, togliete il torsolo e affettatele sottili sottili.

Tagliate quindi la pasta in 8 triangolini. Prendetene quattro e spennellateli d’uovo. Al centro, ponete le fettine di mele spolverizzate con zucchero e cannella. Aggiungete un fiocchettino di burro e chiudetele con i quattro triangolini rimasti. Mi raccomando di sigillare bene i bordi affinché il ripieno non fuoriesca.

Ora spennellate con l’uovo i triangolini di pasta ripieni, e spolverizzate con lo zucchero. A questo punto, fateli cuocere a forno già caldo (220 gradi) per circa 8 minuti. Dovranno apparire dorati e belli gonfi.

Per preparare invece lo zabaione, dovete sbattere a spuma i tuorli con lo zucchero. Mettete a bagnomaria e unite il vino e il liquore. Lasciate cuocere, naturalmente mescolando bene, finchè otterrete una bella crema densa e omogenea.

Questi buonissimi triangolini di pasta sfoglia alle mele e zucchero vanno serviti tiepidi con lo zabaione caldo.

N.B. Io taglio la pasta a triangolini per comodità e velocità ma potete inventarvi le forme che volete, ad esempio a Natale possono andar bene stelle o angioletti.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: