Cronaca

Eutanasia:firma per fermare la sofferenza di un malato terminale

Eutanasia. Parte la campagna pubblicitaria concepita dall’accademia di comunicazione di Milano per l’ultima settimana di firme nei comuni – Comunicato stampa dell’Associazione Luca Coscioni e di Accademia di Comunicazione. per richiedere l’inserimento di un comunicato ufficiostampa@www.senzabarcode.it

creativitàdef

La settimana dal 29 luglio al 2 agosto è l’ultima a disposizione per i cittadini che vorranno sottoscrivere la richiesta per la legalizzazione dell’eutanasia presso le sedi dei Comuni, Municipi e Zone comunali in tutta Italia.

Proprio per informare i cittadini di questa possibilità, parte da oggi una campagna pubblicitaria concepita dagli studenti dei Corsi di Pubblicità (Art Direction e Copywriting) di Accademia di Comunicazione di Milano : Giulia Ricciardi, art director, Marco Tomirotti e Andrea Zanoli, copywriter. Nella realizzazione delle proposte creative i ragazzi sono stati seguiti da Serena Di Bruno, direttore creativo dell’agenzia 1861 United. La prima fase della campagna durerà una settimana e sarà rivolta in particolare a gli utenti di Internet e social network, ma anche ai lettori delle pubblicazioni nazionali che aderiscono alla campagna come media partner.

Per tutte le altre informazioni sulla campagna – adesioni, firme, materiali, tavoli di raccolta, Comuni – il sito è www.eutanasialegale.it

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!