Tutto il mondo è paese

“Oh, ma hai sentito che Kate è incinta?”

“Ma Kate chi? Quella che stava col fratello di Luca?”

“Mavvà! Kate Middleton!”

mondo paeseAh, siete diventate amiche? Tutto il mondo è paese, le notizie che fanno scalpore – ma nemmeno poi più di tanto – sono sempre quelle. Una è incinta, l’altro mette le corna alla morosa, la figlia del cugino del tuo ex di terza elementare ha iniziato l’università. Bene, e nell’economia della mia vita tutto questo ha una rilevanza davvero necessaria? 

Quasi sicuramente no, ma questo è quanto. Quando si finisco le storie sulla propria vita, si iniziano le storie sulla vita degli altri. Riguardo a come quando quanto perché, e soprattutto con chi, la figlia del dentista ha deciso di cambiare parrucchiere. Già, pare sia importante anche quello.

La vita del paese è così, col Grande Fratello non hanno inventato nulla di nuovo, la differenza è che non sei visto in tutta Italia e non hai una rendita per un paio d’anni garantita come ospite nei salotti delle varie D’ Urso, Toffanin et cetera et cetera. Ma, visto appunto che tutto il mondo è paese, alla fine si è sempre e costantemente sotto il controllo di tutti. Che l’hanno inventata a fare ‘sta storia della privacy? Prima o poi, tutti sapranno la – loro – verità sul tuo conto. Sì, perché ci sono anche verità plurime su di te, proprio te che stai leggendo ora queste righe!

Sono quasi sicura di non conoscerti, ma so di per certo che almeno una volta hai raccontato una bugia a tua madre, hai una fatto una cosa imbarazzante che ti vergogni come una ladra di confessare ai tuoi più cari amici, e soprattutto, sei stata accompagnata a casa da più di 2 ragazzi diversi, escludendo tuo fratello. E, pensa un po’, qualcuno ti avrà visto, e avrà ricamato sopra questo tuo passaggio a casa chissà quale strano meccanismo. Quasi sicuramente, ti sei infilata in un giro di prostituzione, e nemmeno te ne sei resa conto. Ma, del resto, “anche da piccola non sembrava molto sveglia“.

Vogliamo parlare anche della custode del palazzo che si accorge se la sera prima hai bevuto o no guardando la dimensione delle tue occhiaie al mattino? O meglio ancora, che ti chiede dove sei andata perché “in questi giorni arriva mio nipote e non saprei proprio dove mandarlo”.

Io una piccola idea ce l’avrei, ma forse rischio poi di sembrare sgarbata.

“Che, hai sentito che Robbie quest’estate è a Milano?” “Il ragazzo che avevo conosciuto a Londra l’anno scorso? Bello, che lo saluto volentieri!” “Ma sei proprio con la testa nelle nuvole è? Robbie Williams, no?!?

“Ah, allora niente.”

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: