Burkesville: bambino di cinque anni spara alla sorellina

cfiles35061

Bambino di cinque anni spara alla sorellina di  due anni e la uccide. È successo a Burkesville nel Kentuchy.

La madre che si trovava in veranda al momento dello sparo si è precipitata sul luogo dell’incidente ma senza poter impedire la morte della figlia avvenuta successivamente al trasporto in ospedale.

L’arma utilizzata non è stata il fucile del padre di cui il bambino si era segretamente impossessato -come spesso si è sentito in altri casi di cronaca- bensì un piccolo fucile di calibro 22 di sua proprietà regalatogli lo scorso anno.

Il “Crickett” infatti è un’arma costruita apposta per i consumatori giovani ( disponibile anche in una versione rosa per le bambine) e lo slogan con il quale era venduto è “Il mio primo fucile”.

La famiglia ignorava la presenza di un proiettile all’interno del fucile per bambini, dimenticanza che si è dimostrata fatale per la secondogenita.

Si riapre ancora una volta in America l’astiosa discussione in merito all’uso o meno di armi all’interno del paese mentre sul sito della Keystone Sporting Arms azienda produttrice del fucile si legge: “L’obiettivo della Keystone Sporting Arms è insegnare la sicurezza dell’uso delle armi ai giovani e incoraggiarli ad avere rispetto delle attività di caccia e di tutte quelle che riguardano l’uso delle armi.

Ancora una volta il  confine tra armi e giocattoli è stato travalicato, un confine altamente visibile ma di cui troppe volte ce ne si dimentica.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Un giorno ha pensato che SenzaBarcode era il nome giusto per definirsi, poi ha fondato il sito. Qualche tempo dopo voleva una voce, e ha fondato la WebRadio. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: