10) Pas e Somatizzazione

Mai-Vivrai-12.1 Pas e Somatizzazione

Isabella Buzzi11 nel 1997, all’interno di “ Separazione, divorzio e affidamento dei figli” In Cigoli V., Gulotta G. & Santi G. (a cura di), Separazione, divorzio e affidamento dei figli, Giuffré, Milano, II Ed., 1997, pp 177-188, stila un capitolo fondamentale per lo studio della PAS, appunto dal titolo “la Sindrome di Alienazione Genitoriale”; questo articolo è citato nel documento presentato da William Bernet nel 2010 per l’inclusione della PAS nel DSM-V come la prima ricerca a carattere scientifico in Italia sulla PAS. Ritengo personalmente che, dopo 15 anni, vi siano purtroppo notevoli revisioni da  apportare all’articolo specialmente riferita all’età dei bambini vittima di PAS, lei riferisce l’inizio agli adolescenti, recenti verifiche denotano che si tratta di bambini dai 2/3 anni in avanti. Quel che interessa maggiormente a questa ricerca sono gli effetti dell’alienazione parentale, la Buzzi specifica che ci sono diversi fattori che operano da varianti:

• La severità del programma

• Il tipo di tecnica di brainwashing

• L’intensità del protrarsi del programma

• L’età del figlio e la fase di sviluppo al momento dell’inizio della programmazione

• La qualità del tempo trascorso nei conflitti coniugali.

Indipendentemente dal grado, la PAS, è maligna perché, oltre a non dare la possibilità (tempo, riflessione, serenità … ) per metabolizzare il lutto, è fonte inesauribile di rabbia, angoscia, ansie, malevolenza, ostilità … non dimenticando che, nel cuore di un bambino, è sempre presente la speranza che un giorno “tutto torni come prima”, questo sentimento si imbatte quindi nel senso di colpa per aver “maltrattato” uno dei genitori. Ed un altro fattore viene, troppo spesso, trascurato, verrà il giorno in qui il bambino (divenuto adolescente, adulto o anche anziano) svelerà a se stesso la realtà, affronterà tutto l’accaduto formulando, finalmente, una sua immagine dell’alienato. Un’immagine nuova sarà riformulata anche dell’alienante, nella maggior parte dei casi rifiutando quel genitore, restando nuovamente orfani e vittime di un secondo lutto. Ed ecco, un adulto spaventato, impaurito dall’amore, tartassato di sensi di colpa, senso di inadeguatezza … Sindromi come quello di Edipo, Elettra, Peter Pan, adulti introversi … i figli cercheranno di uscire da questo circuito di dolore certamente, ma nella stragrande maggioranza dei casi con atteggiamenti autodistruttivi, autocolpevolizzanti e autolesionisti … dando così vita ad un genitore alienante.

Da figli, vittime di PAS, si troveranno ad affrontare sentimenti molto potenti, dando quindi sfogo in ogni modo, dimostrando ostilità, rifiuto delle autorità, ricattatori e ricattabili, pessimi nello studio, disturbi dell’identità e sovente disturbati nella sfera sessuale.

Sheyla Bobba

Sheyla Bobba, classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. Nello stesso anno, la collana editoriale SenzaBarcode prende una forma concreta, alla fine dell'anno successivo ha in catalogo 14 titoli, la collaborazione con CTL Editore diventa più solida e performante. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. Le presentazioni dei libri aumentano a dismisura: online e offline, interviste per la WebRadio, articoli, vere e proprie conferenze, convegni e dibattiti. Gli autori emergenti hanno ormai un ruolo di primissimo piano nelle mie attività. Nel 2022 chiudiamo l'Associazione culturale SenzaBarcode e SBS Comunicazione è diventato ormai una realtà affermata, riferimento di Autori emergenti. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.sbscomunicazione.it - www.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it - www.libri.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: