Il Barcellona cala il poker: Milan fuori dalla Champions League

Il Milan viene travolto al Camp Nou dal Barcellona che vince 4-0, rossoneri fuori dalla Champions League. In Europa League l’ Inter sfiora l’ impresa, la Lazio vola ai quarti.

Barcellona,Milan,Champions League,goal

Chi pensava che il Barcellona era ormai alla fine di un ciclo dopo l’addio di Pep Guardiola, si sbaglia di grosso. I catalani nel ritorno degli ottavi di Champions League contro il Milan, rimontano al Camp Nou il risultato di 2-0 subito a Milano con un pesantissimo 4-0. E’ un Barcellona molto diverso da quello visto nella gara di andata:  pressing alto, ritmi forsennati e continui triangoli, il meglio del repertorio di casa. I rossoneri si chiudono fin da subito in difesa, cercando di resistere all’ assalto blaugrana, ma ci riescono solo per cinque minuti, infatti un Leo Messi leggendario (dopo uno scambio di prima con Iniesta e Xavi) batte Abbiati con un sinistro a giro che si infila all’ incrocio. Il Barcellona attacca, ma al 38° arriva il rimpianto rossonero: Niang a tu per tu con Victor Valdes calcia sul palo il goal del pari, che poteva cambiare la partita. E dopo un capovolgimento di fronte, sempre Messi scarica un sinistro improvviso da fuori area che batte Abbiati: siamo sul 2-0, pareggiato il risultato d’andata prima della fine del tempo.

Passano dieci minuti e arriva il goal del 3-0 con Villa che sfrutta una verticalizzazione di Xavi (Constant va a vuoto), bucando Abbiati con un preciso sinistro a giro. Occasione Milan con Robinho che a dieci minuti dalla fine prova a sfruttare l’ assist di Bojan, ma Jordi Alba ci mette una pezza. Sarà lo stesso Alba a firmare il poker concludendo in goal un contropiede catalano al 92°. Per il Milan c’ è stato poco da fare, unico rimpianto il palo di Niang. Il Camp Nou esulta, la “remuntada” è andata a buon fine, il Barcellona dei marziani è ancora vivo.

Nella stessa serata accedono ai quarti di finale di Champions anche il Galatasaray di Fatih Terim che in casa dello Schalke si impone per 2-3 (in rete Neustadter 17′ P.T. e Bastos 18′ S.T per i tedeschi, Altintop 37′ P.T. Yilmaz 42′ P.T. e Bulut 50′ S.T. per i turchi), all’ andata era finita 1-1. Mercoledì sera invece l’ Arsenal di Wenger batte per 0-2 (goal di Giroud e Koscielny), all’ Allianz Arena un Bayern Monaco che rischia grosso, e che passa ai quarti grazie all’ 1-3 ottenuto a Londra nella gara di andata. Infine sorpresa Malaga, che a “La Rosaleda” batte il Porto per 2-0 (goal di Isco e Santa Cruz), ribaltando l’ 1-0 della gara di andata.

Per quanto riguarda l’ Europa League, l’ Inter sfiora una clamorosa rimonta in casa contro il Tottenham: i nerazzurri di Stramaccioni nei tempi regolamentari restituiscono il 3-0 dell’andata (con goal di Cassano, Palacio e autorete di Gallas). Poi il goal-qualificazione di Adebayor nei tempi supplementari, e la rete di Alvarez con l’inutile assalto finale, finisce 4-1 con il Tottenham qualificato ai quarti.

Tutto facile invece per la Lazio di Petkovic, che contro lo Stoccarda vince facile 3-1 con una splendida tripletta di Kozak. Inutile il goal di Hajnal, i biancocelesti accedono dunque ai quarti di finale (ultima formazione italiana rimasta in Europa League).

Queste le altre gare della serata degli ottavi: (in grassetto le squadre qualificate)
Kazan-Levante 2-0 dts
Zenit-Basilea 1-0
Bordeaux-Benfica 2-3
Chelsea-Steaua Bucarest 3-1
Fenerbahce-Viktoria Plzen 1-1
Newcastle-Anzhi 1-0

Venerdì mattina i sorteggi, con la Juventus e la Lazio uniche italiane presenti rispettivamente in Champions ed Europa League.

 

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: