Origini e caratteristiche del vino Barolo

Il vino Barolo DOCG nasce sulle colline delle Langhe in un’area che si estende attraverso 11 diversi comuni.

Le origini della produzione di questo famoso vino rosso italiano risalgono alla metà dell’Ottocento. Prodotto con uve Nebbiolo in purezza, che maturano verso la metà di ottobre, a seguito del processo di fermentazione e trasformazione dell’acido malico in acido lattico, deve essere affinato per almeno tre anni. L’invecchiamento, inoltre, deve comprendere un periodo minimo di 18 mesi in botte di rovere e se arriva a 5 anni, dà luogo al Barolo Riserva.

Si tratta di un vino apprezzato per l’eleganza dei suoi profumi, per la complessità e per l’elevato corredo polifenolico. Proprio grazie a quest’ultimo, il Barolo è uno dei vini con maggiore potenziale d’invecchiamento al mondo. Il Disciplinare stabilisce una serie di norme e criteri di produzione, che illustro nel mio articolo su CandyValentino.it.

Abbinamenti del vino Barolo con il cibo

Spesso si dice che il Barolo è un ottimo vino da meditazione. Questo vuol dire che lo si può gustare e apprezzare anche da solo, lontano dai pasti. Il vino Barolo è caratterizzato da sapidità e corposità che non facilitano gli accostamenti con il cibo. Si abbina però alla perfezione con piatti elaborati e strutturati. Alcuni esempi sono:

  • primi piatti e risotti al tartufo o ai funghi porcini;
  • cacciagione, carni rosse e selvaggina;
  • formaggi stagionati;
  • pasticceria secca;
  • cioccolato.

È pur vero che il Barolo varia molto a seconda dello stile della cantina, delle annate, delle zone di produzione e Cru e ciò incide anche sugli abbinamenti con i piatti. Spesso scegliere degli abbinamenti di ciascun vino Barolo con i prodotti tipici del territorio può rappresentare una soluzione.

Questo vino andrebbe sempre servito a una temperatura di 18 °C e consumato in ampi calici che ne esaltino l’aroma. Nell’episodio de Il gusto con Candy Valentino vi spiego nel dettaglio come procedere all’apertura della bottiglia e all’ossigenazione del Barolo, quando volete consumarlo.

Ascolta Barolo: il vino rosso DOCG per eccellenza

Candy Valentino

Dopo una lunga esperienza iniziata nel 2005 come addetto stampa e giornalista, in particolar modo come critico teatrale e musicale per quotidiani, riviste digitali e magazine online, inizia l’attività di blogger nel 2017 con CandyValentino.it. Mentre partecipa a press tour, blogger tour e viaggia in autonomia, racconta nei suoi articoli, video e post su Instagram (@candy_valentino) le regioni d’Italia e le loro due eccellenze, riconosciute in tutto il mondo: l’enogastronomia e la moda.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: