Carrozzelle, l’abominio fermato a Chicago

Dal 1° gennaio 2021 stop alla schiavitù dei cavalli a Chicago USA. Saranno infatti vietate per sempre le carrozzelle. Animalisti Italiani chiamano la Raggi a prendere esempio.

Oggi, giovedì 30 aprile Sheyla Bobba ha intervistato per Disputandum, sulla WebRadio SenzaBarcode il Vicepresidente degli Animalisti Italiani Riccardo Manca a proposito dello stop della schiavitù dei cavalli a Chicago, non però a Roma. Martedì scorso si era già accennato al tema delle botticelle proprio trattando con Manca dell’indifferenza e della vergognosa mancanza di rispetto diffusa nei confronti degli animali, ignoranza e crudeltà virus dei nostri giorni.

Subito l’esplicito riferimento è al Consiglio Comunale di Chicago che venerdì 24 aprile ha approvato il divieto per sempre di trasporto di carrozzelle trainate da cavalli a partire dal 1° gennaio 2021, rendendo così liberi cavalli che tali sono nati e non schiavi delle persone. Roma al contrario invece non vede ancora messe al bando le botticelle, che rimangono una grande ferita aperta della Capitale d’Italia.

È Riccardo Manca a sottolineare che il Council della metropoli statunitense all’unanimità ha votato per la definitiva abolizione dell’assurda ed anacronistica tradizione. Uso che soltanto umiliava e torturava bellissime creature indifese.

Ribaltare la notizia americana nella realtà di Roma

e nella realtà italiana è quanto fatto dal Vicepresidente Manca e dal Presidente di Animalisti Italiani Walter Caporale. Anche a Palermo, a Firenze, a Pisa ed in qualche città della Puglia difatti non sono ancora state vietate le carrozzelle.

Manca ricorda che Chicago ha più o meno duecentocinquanta anni di storia, mentre Roma duemilasettecento ed oltre. “La storia dovrebbe essere sinonimo di civiltà ed insegnare” afferma questi, eppure la millenaria città eterna persevera in un ignobile livello di barbarie che nell’Illinois è stata cancellata. Immediatamente pone poi un focus sull’Amministrazione capitolina. La maggioranza che governa Roma, quattro anni fa, si era detta disponibile e impegnata circa l’abolizione delle botticelle.

Il dato di fatto e realtà incontestabile è che, almeno sino all’estate 2019, i cavalli erano al lavoro scorazzando i turisti.

Roma è succube di un manipolo di vetturini” tuona il Vicepresidente degli Animalisti Italiani.

Ed è dunque Sheyla a chiedere a Riccardo Manca di commentare il titolo “Nuova ordinanza Raggi. Stop circolazione botticelle in presenza di ondate di calore”. Ciò è appunto quel che recitò il 22 luglio dello scorso anno, uno dei tanti comunicati spampa diramati. Testualmente recita “nelle giornate caratterizzate dalla presenza di ondate di calore di particolare intensità con un livello di rischio 3 del Bollettino del Sistema Nazionale di Sorveglianza, previsione e allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute della popolazione. In queste giornate la circolazione sarà consentita solo a partire dalle ore 18, a condizione che la temperatura ambientale sia comunque inferiore a 30 gradi”.

Il Vicepresidente degli Animalisti Italiani esprime precise considerazioni sull’ordinanza

e racconta di un’iniziativa di delibera popolare dove, le associazioni animaliste principali, hanno raccolto oltre 15000 firme di romani per l’abolizione delle carrozzelle che non sono state minimamente tenute in considerazione dalla Giunta. Come anche non sono state invitate ai tavoli di confronto. “Questa non è democrazia!” asserisce Riccardo Manca. A fondo pagina il player con l’intervista completa.

Si torna a parlare delle, quasi mitologiche, scuderie a Villa Borghese e dei punti di ristoro per i cavalli.

Giulia Quaranta Provenzano

GQP è nata l’11 luglio del 1989, ad Imperia. Terminato il Liceo Scientifico G.P. Vieusseux di Porto Maurizio IM, la giovane si iscrive all’UNIGE e nel 2011 consegue la Laurea triennale in Filosofia mentre nel 2014 quella magistrale in Metodologie Filosofiche. Appassionata e costantemente dedita già dall’età di 6 anni alla fotografia, Giulia nel 2018 inizia ad essere protagonista di mostre Collettive e Personali ed ottiene altresì il Diploma quale Critica di arti visive e letteraria. Prolifica poetessa, ha scritto inoltre alcuni brevi romanzi, racconti e saggi editi con il CEI, Aletti Editore, Pegasus Edition ed Articoli Liberi. È nel 2019 che l’entusiasta e vulcanica artista per vocazione e missione – consulente assicurativa invece per professione, intraprende un corso attoriale intensivo con il noto Giuseppe Morrone, punto zero grazie al quale finalmente accarezzata una più profonda e totale, inedita, consapevolezza in maieutico stupore. Per curiosità e domande, scrivere a [email protected]

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: