Pelle bianca

Autostima, paradossi e tempi (moderni e non). La pelle bianca e l’autolesionismo.

Talvolta mi sembra che il mondo sia immerso nel Medioevo e spesso mi sovviene una domanda, sono io catapultata in avanti o è davvero così? In Africa esistono prodotti sbiancanti per la pelle che sono usati dalla gran parte delle donne, che compiono così un atto di autolesionismo non indifferente. Forse la quantità maggiore di melatonina nella pelle degli africani, ha un suo perché. Forse solamente, però.

Alcuni dati: il 90% in Ghana, il 77% in Niger, il 59% in Togo, il 35% in Sudafrica e il 25% in Mali. Sono le percentuali delle donne che ne fanno uso. Senza contare che questi prodotti contengono sostanze chimiche con effetti collaterali per la pelle, cicatrici, allergie, bruciature ed elevato rischio di tumori, e sono state messe fuori legge da molti Stati per la loro pericolosità.

C’è anche chi è più facoltoso e può permettersi veri e propri interventi estetici come Nomasonto “Mshoza” Minzi cantante sudafricana che, come fece Micheal Jackson, adesso è molto più chiara del suo colore naturale. Mentre i ricercatori sostengono che il desiderio del bianco è un residuo del colonialismo, per la cantante non c’è niente di diverso rispetto a una qualsiasi operazione estetica, come rifarsi il seno o il naso.

Sì, c’entra l’autostima. Sono stata di pelle scura per tanti anni. Volevo vedere come fosse essere bianca e ora sono felice

Ma non sono solo io a pensarla così. Grace Amey-Obeng, partendo dagli stessi presupposti, ha fondato venticinque anni fa la FC, Future Clare, che non si rifà al colore della pelle, bensì alla luce della speranza. La FC produce cosmetici appositi per la pelle scura, per valorizzrla e proteggerla, e per il clima africano, possedendo sei college dove le ragazze possono imparare il mestiere di estetiste.

Negli anni ’80 Grace studiava in Inghilterra la stessa materia e, una volta tornata a casa, si era accorta della terribile moda autolesionista “sbiancante”.

L’idea del suo business le è venuta a quel modo; ai tempi, nessuna banca volle farle un prestito per la sua folle impresa, adesso è una delle grandi imprenditrici del suo Paese.

Sheyla Bobba

Sheyla Bobba, classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. Nello stesso anno, la collana editoriale SenzaBarcode prende una forma concreta, alla fine dell'anno successivo ha in catalogo 14 titoli, la collaborazione con CTL Editore diventa più solida e performante. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. Le presentazioni dei libri aumentano a dismisura: online e offline, interviste per la WebRadio, articoli, vere e proprie conferenze, convegni e dibattiti. Gli autori emergenti hanno ormai un ruolo di primissimo piano nelle mie attività. Nel 2022 chiudiamo l'Associazione culturale SenzaBarcode e SBS Comunicazione è diventato ormai una realtà affermata, riferimento di Autori emergenti. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.sbscomunicazione.it - www.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it - www.libri.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: