Le proprietà benefiche dei carciofi

Siamo nel pieno della stagione dei carciofi, ortaggi coltivati in molte regioni d’Italia e utilizzati in cucina sia sulle tavole delle famiglie che da chef e ristoratori.

Il carciofo è un alimento gustoso che si presta alla preparazione di numerose ricette ma è anche apprezzato per le sue proprietà benefiche per l’organismo. Si tratta, infatti di una verdura molto ricca di sali minerali, potassio, fibre, vitamine e povera di grassi e calorie. Una pietanza ideale anche per chi sta a dieta e non vuole rinunciare al gusto. Gli studiosi hanno appurato che il suo consumo favorisce la digestione, facilita diuresi e l’ottimale funzionalità del fegato. E ancora, aiuta a contrastare l’ipertensione e dà benefici al sistema linfatico. Insomma, un vero toccasana ma per essere certi di non disperdere le proprietà dei carciofi durante la cottura è meglio ricorrere a quella al vapore.

I carciofi romaneschi

Nel Lazio in particolare sono rinomati i carciofi romaneschi che si ottengono a partire dalle cultivar Castellammare e Campagnano. Su CandyValentino.it potete trovare tante informazioni utili riguardo alla variante del carciofo romanesco del Lazio IGP.

Il risotto ai carciofi romaneschi è un classico della tradizione culinaria nostrana nel periodo della raccolta che va dall’inizio di gennaio fino alla fine di maggio. Di seguito vi spiego una delle ricette più facili e veloci per prepararlo anche a casa e approfittare dei benefici che questo ortaggio apporta all’organismo.

Ricetta del risotto con i carciofi

Preparate circa un litro di brodo vegetale, lavate 4 carciofi e rimuovete le foglie più dure e i gambi e immergeteli in acqua e succo di limone. Scaldate in una padella 10 grammi di olio extravergine di oliva e fatevi rosolare una cipolla. Aggiungete i carciofi e un mestolo di brodo e fate cuocere per 15 minuti, unendo sale e pepe. In una pentola fate tostare 320 grammi di riso carnaroli e poi cuocete aggiungendo poco brodo alla volta, senza mai smettere di mescolare. Unite anche i carciofi e altro brodo e spegnete il fuoco a cottura ultimata. In fine, fate mantecare con 20 grammi di burro e 20 grammi di parmigiano.

Volete conoscere maggiori dettagli sulla storia e le caratteristiche del carciofo romanesco? Non perdete l’episodio de Il gusto con Candy Valentino.

Candy Valentino

Dopo una lunga esperienza iniziata nel 2005 come addetto stampa e giornalista, in particolar modo come critico teatrale e musicale per quotidiani, riviste digitali e magazine online, inizia l’attività di blogger nel 2017 con CandyValentino.it. Mentre partecipa a press tour, blogger tour e viaggia in autonomia, racconta nei suoi articoli, video e post su Instagram (@candy_valentino) le regioni d’Italia e le loro due eccellenze, riconosciute in tutto il mondo: l’enogastronomia e la moda.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: