Storia e caratteristiche dell’amaro italiano

Per WebRadioSenzaBarcode la storia dell’amaro italiano. Definizione e caratteristiche dal libro di Matteo Zed.

L’amaro è una delle bevande più antiche e amate dagli italiani. Sebbene la sua fama ed il suo impiego abbiano conosciuto un momento di calo nella storia del nostro Paese, è rimasto sempre presente nelle case della maggior parte delle persone così come nei bar e nei ristoranti. Il fatto che venga spesso offerto gratuitamente come digestivo a fine pasto dai ristoratori denota forse il fatto che negli ultimi tempi sia stato un po’ “sonobbato” e soppiantato da altre bevande alcoliche come il gin e la vodka. Di fatto, attualmente, l’amaro sta tornando in auge e molti barman si sbizzarriscono nella preparazione di aperitivi e cocktail che comprendono l’amaro tra gli ingredienti.

Bisogna infatti ricordare che con la definizione di amaro non si intendono solo i digestivi ma anche molti noti aperitivi. Persino alcuni cuochi stellati stanno creando ricette che comprendono l’uso degli amari per insaporire i loro piatti. Della storia e delle caratteristiche tecniche degli amari vi parlo nel dettaglio nel mio articolo pubblicato su CandyValentino.it.

Matteo Zed ha pubblicato “Il Grande Libro dell’Amaro Italiano”

È stato presentato da poche settimane a Roma un testo ideato da Matteo Zed a seguito delle sue ricerche sugli amari italiani, condotte per anni in tutto il Paese. Il libro edito da Giunti Editore e intitolato “Il Grande Libro dell’Amaro Italiano” è un vero e proprio testo enciclopedico che ripercorre le storie, gli aneddoti, l’evoluzione dei metodi estrattivi nonché gli impieghi in cucina di questa bevanda.

Il bartender Matteo Zed ha contribuito a rendere famoso l’amaro italiano negli Stati Uniti, dove ha vissuto e lavorato per anni e sta tentando ora, anche attraverso questo libro, di farlo riscoprire a tutti quegli italiani che troppo a lungo lo hanno sottovalutato. Ce ne parla in un’intervista per la Webradio SenzaBarcode che troverete online dalle 15 di sabato 21 dicembre.

Candy Valentino

Dopo una lunga esperienza iniziata nel 2005 come addetto stampa e giornalista, in particolar modo come critico teatrale e musicale per quotidiani, riviste digitali e magazine online, inizia l’attività di blogger nel 2017 con CandyValentino.it. Mentre partecipa a press tour, blogger tour e viaggia in autonomia, racconta nei suoi articoli, video e post su Instagram (@candy_valentino) le regioni d’Italia e le loro due eccellenze, riconosciute in tutto il mondo: l’enogastronomia e la moda.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: