Una busta arancione per prevedere la pensione

Una ‘busta arancione‘ per sapere quando si potrà andare in pensione e quanto si prenderà.

 

kuvertet

La busta arancione è già in uso in diversi paesi europei, soprattutto nell’area scandinava, ma mai prima di oggi è diventata realtà in Italia.

Questa sorta di informativa sulla situazione previdenziale di ogni cittadino verrà fornita gratuitamente a coloro che lo desiderano e che parteciperanno alla Giornata nazionale della Previdenza, evento in programma il 16, 17 e 18 maggio in Borsa Italiana (a piazza Affari, a Milano).

Da quando è entrato in vigore il sistema contributivo, prevedere a quanto potrà ammontare la pensione è, infatti, un’impresa non facile ed è ormai certo che chi ha iniziato a lavorare dal 1° gennaio 1996 non avrà più l’integrazione dello Stato e riceverà una pensione frutto dei contributi versati ma più bassa rispetto ad oggi.

Lo Stato italiano ha cercato di rimediare a questa situazione di disinformazione programmando l’invio di una comunicazione periodica la quale, sul modello attivo già da tempo in Svezia, che potesse aiutare i cittadini a conoscere la propria situazione previdenziale.

Alberto Brambilla, coordinatore del comitato tecnico scientifico della Giornata nazionale della Previdenza ricorda che: “Ieri si pensava alla pensione solo a fine carriera perche’ erano gli ultimi anni quelli che contavano; oggi contano soprattutto i primi anni e tutti i versamenti dell’intera vita lavorativa. Questo pero’ i cittadini non lo sanno perche’ non ne vengono informati e rischiano di ritrovarsi alla fine della propria carriera professionale con una pensione molto modesta. Noi crediamo che la conoscenza sia un dovere nei confronti di tutti ma soprattutto delle giovani generazioni: ecco perche’ quest’anno alla Giornata nazionale della previdenza -ribadisce – daremo a tutti la possibilita’ di conoscere il proprio stato previdenziale e offriremo risposte concrete e gratuite per iniziare ad occuparsi del proprio futuro sin da subito”.

La manifestazione giunge quest’anno alla terza edizione con un programma fitto di convegni ed eventi.

Moretto

Scrive su SenzaBarcode dalle origini. Redattore, imprenditore

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: