Tre scoiattoli rossi europei sono arrivati allo zoo di Napoli

Un maschio e due femmine: Kepulan, Ikorna e Pendaki, sono gli scoiattoli rossi appena arrivati al Giardino Zoologico, provenienti dal centro olandese AAP.

Sono appena arrivati allo Zoo di Napoli, ma si sono subito ambientati i tre scoiattoli rossi europei, un maschio Kepulan, e due femmine Ikorna e Pendaki, e subito hanno trovato una accogliente casa dove vivere, nell’accogliente famiglia del giardino zoologico. I simpatici roditori hanno un colore rosso intenso della pelliccia, con pancia dal vello bianco e criniera dorsale più scura del vello laterale. La coda che caratterizza gli animali è lunga e folta, utile allo scoiattolo nel balzare da un ramo all’altro e ad assicurarne l’equilibrio.

L’arrivo allo Zoo dei tre roditori onnivori fa parte dell’attività di collaborazione con l’AAP, il centro olandese di recupero per animali in difficoltà, tra i migliori in Europa. Lo Zoo di Napoli è stato ritenuto idoneo ad accogliere gli animali, dopo una ispezione dei luoghi da parte del responsabile dei ricollocamenti, che mirava ad identificare strutture accoglienti e adatte agli animali. L’acquisizione degli scoiattoli, sequestrati a un privato da parte dalle autorità Olandesi, e portati presso il centro AAP, rientra tra l’altro nel piano di familiarizzazione delle razze Europee, al fine di educare il pubblico alle specie nostrane, minacciate dal prelievo non controllato, dalla distruzione degli habitat naturali e dalla diffusione incontrollata di specie invasive.

Ogni specie, dalla più piccola alla più maestosa è occasione per avvicinare il pubblico al mondo animale e accompagnarlo a scoprire le meraviglie del mondo naturale, tra gli obiettivi principali di un giardino zoologico, così lo Zoo di Napoli vuole essere una finestra propositiva dalla quale affacciarsi su un patrimonio che tutti dovrebbero imparare a conoscere e tutelare: la natura, in ogni sua forma ed aspetto.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: