Sabati in Campidoglio,sabato incontro su alimentazione

Sabati in Campidoglio, 23 settembre incontro su alimentazione nelle scuole. L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale

Famiglie, insegnanti e pediatri sono gli ‘attori’ fondamentali, ognuno con compiti precisi, nella scelta del regime alimentare da applicare al bambino in età prescolare e scolare. Occorre, quindi, garantire un costante coordinamento e un’interazione assidua tra queste figure. Il tema costituirà il principale spunto di riflessione dell’incontro ‘L’alimentazione dei più piccoli, a scuola e in famiglia, e la realizzazione di orti nelle scuole romane che si svolgerà, nell’ambito del ciclo I Sabati in Campidoglio, il 23 settembre dalle 10.00 alle 13.00, nella Sala della Protomoteca. L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità Solidale.

Interverranno il professor Andrea Vania, pediatria presso  l’Università La Sapienza di Roma e responsabile del Centro di Dietologie e Nutrizione Pediatrica del Dip.to di Pediatria del Policlinico Umberto I e la vice presidente Slow Food  Italia, Francesca Rocchi.

Nell’ottica della trasversalità delle esperienze e dei saperi, che caratterizza la didattica delle scuole dell’infanzia, Il Dipartimento dei Servizi Educativi e Scolastici ha invitato gli istituti di Roma Capitale a realizzare progetti didattici inerenti il tema. Le scuole hanno, quindi, elaborato numerose proposte.

I progetti hanno riguardato in modo specifico:

-L’esplorazione sensoriale del cibo: aspetto, forma, colore, odore, sapore, consistenza

-Il rapporto cibo-colore-salute

-Esperienze di coltivazione di frutti e ortaggi (semenzai, orti a scuola, ecc.) con l’osservazione dei cambiamenti cromatici nel processo di maturazione

-La rappresentazione di frutti e ortaggi nelle arti visuali

-Il coinvolgimento delle famiglie in attività di educazione alimentare

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: