Rimedi naturali per avere l’alito fresco

bocAvere sempre l’ alito fresco è una piacevole caratteristica. Ecco qualche rimedio naturale per raggiungere questo obiettivo. Perchè bellezza e profumo gradevole vanno a braccetto.

Poiché una delle cause dell’alito cattivo è la fermentazione dei cibi nell’intestino è necessario ridurre l’assunzione di quei cibi che tendono a fermentare. Tra questi i più noti sono carne, pesce, aglio, cipolla, formaggi stagionati, prodotti che contengono lievito, vino, zucchero, alcol, aceto.

Meglio mangiare alimenti come frutta e verdura e cibi ricchi di probiotici e fermenti lattici.

Il fumo, aumentando la secrezione di acidi nello stomaco, è un potente alleato del cattivo odore orale. Pure il digiuno non aiuta contro i cattivi odori.

Le erbe naturali possono essere invece un valido aiuto per profumare le nostre bocche.
Molto utile è masticare bacche di ginepro o di anice o chiodi di garofano. Con il ginepro potrete preparare anche un decotto mettendone 10 grammi in una tazza d’acqua calda con cui fare gargarismi.

Anche la masticazione di semi di finocchio rende l’alito bello fresco. Tra i semi che si possono masticare per migliorare la situazione delle nostre gengive e anche della digestione troviamo quelli di cardamomo.

Le tisane fatte con alcune piante sono un vero toccasana per la salute del nostro cavo orale . Potrete ad esempio gustare un’ottima tisana alla menta, aromatizzandola con cumino, anice o cannella. Valide anche le tisane a base di finocchio o anice.

Sembra inoltre, da studi recenti, che il tè nero e il tè verde abbiano valide proprietà contro i batteri responsabili dell’alito cattivo.

Salvia, prezzemolo e rosmarino sono tra gli aromi  migliori per questo obiettivo poiché bloccano la proliferazione dei batteri che causano l’alitosi. Con il prezzemolo è possibile anche creare un decotto da usare come collutorio. Per farlo, portare a ebollizione due tazze d’acqua con all’interno rametti di prezzemolo. A questo si possono unire anche due o tre chiodi di garofano. Dopo averlo fatto bollire per una decina di minuti, farete raffreddare e filtrerete il tutto. Chiaramente potrete farlo anche con la salvia o con l’erba preferita. Al collutorio potrete aggiungere anche un pizzico di sale.

Molto valido è anche il collutorio a base di salvia e bicarbonato. Non esagerate con l’uso del bicarbonato sui denti, che a lungo andare potrebbe corrodere lo smalto. Per creare questa miscela rinfrescante dovrete unire 50 grammi di foglie di salvia fresca a 500 ml di acqua. A questa  aggiungerete, dopo averla fatta bollire, un pizzico di sale e un cucchiaino di bicarbonato.

Attenzione invece al peperoncino che è invece sconsigliato in caso di alito maleodorante.

Tra i rimedi naturali il sedano è uno dei migliori. Essendo ricco di acqua aiuta a mantenere pulita e fresca la nostra bocca.

E’ importante stimolare la salivazione, per cui bere tanta acqua, tisane, mangiare frutta e verdura è molto importante per mantenere corretta l’igiene orale.

Poichè i  batteri che si trovano sulla lingua sono tra i principali responsabili di questo fastidio. Oltre a bere tanta acqua per diminuire la loro presenza potrete comprare in farmacia delle barrette di legno che servono appositamente per questo scopo.

Un altro bene che si trova in natura è l’argilla verde. Scioglierne un cucchiaino in 750 ml di acqua e assumerla due o tre volte al giorno aiuta in questa lotta.

Molti e validi quindi i rimedi che la natura ci offre per avere una bocca sempre a prova di baci e dolci sussurri.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: