Putin e l'omofobia.

russiaPutin vara una legge Anti-gay! Sarà vietato fare propaganda omosessuale! Pena una multa fino a 15.000 dollari. A manifestare contro questa “bella” notizia c’erano poco più di trenta persone davanti al Parlamento, i quali sono stati arrestati, messi su un furgone della polizia e portati via.

No, non siamo su RaiStoria, tutto questo farà Storia perché si tratta di fatti accaduti esattamente in questi giorni, cioè nel 2013!  Fa quasi rabbrividire pensare che un Capo di Stato faccia affermazioni come questa: “La Russia ha un problema demografico, io ho il dovere di occuparmi dei diritti delle coppie che generano prole”. Come se la colpa del basso tasso demografico fosse delle coppie omosessuali! Seguendo questo principio direi che anche la Chiesa, allora, contribuisce totalmente invece all’aumento della popolazione, dimenticavo che i preti e la prole sono un connubio fondamentale del Cristianesimo!

La minoranza di persone che hanno, coraggiosamente a questo punto, sfidato le porte del parlamento è alquanto sconfortante, quasi a testimoniare l’idea che piano piano s’intromette nelle menti ignoranti nel senso che ignorano la verità della popolazione e cioè che gay è male! Se consideriamo che secondo il codice penale sovietico del 1933, dettato da Stalin, l’omosessualità anche tra adulti consenzienti era un crimine punibile con cinque anni di carcere e che questa norma è stata abolita soltanto nel 1993, possiamo quindi immaginare come per la maggior parte della popolazione russa l’omosessualità sia «moralmente inaccettabile e da condannare».

Come sia possibile che si arrivi a varare una legge del genere, che vieta persino di “parlare” di omosessualità è un mistero, quasi che “ la storia non ci ha insegnato nulla” e “non rifare gli errori del passato” siano delle frasi buttate lì  per caso. E come sia possibile che il resto del mondo permetta che Putin continui a infrangere in questo modo i “diritti umani”, perché qui si parla di questo, lo ritengo ancora più misterioso. Questo mondo è un mistero, la stupidità umana è un mistero. E non avrei mai immaginato di poter dire una cosa come questa nella situazione in cui il mio paese si trova oggi, e per una cosa del genere, ma sono veramente felice di essere Italiana!

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: