Paradiso IOR. Misfatti e misteri della banca Vaticana

Paradiso IOR. Perché non può esserci un vero cambiamento nella Chiesa“Quindi sappiamo e dobbiamo ben sapere come siano cose vive, al di là dei singoli e gravi episodi, lo scandalo costituito dallo IOR, la colossale opera di inquinamento e riciclaggio di denaro sporco; e per andare a vicende il cui ricordo sbiadisce: la morte (certa) di Roberto Calvi, con i suoi complici, e probabili assassini impuniti, e con il cardinale Marcinkus salvato dall’articolo 11 del Concordato”

Aprire un articolo con una postfazione, per di più di Marco Pannella, lascia immediatamente intendere che l’argomento è serio, complicato, e specialmente “in partenza destinato a essere ignorato, nascosto, materiale pericoloso, crea conoscenza

Paradiso IOR è un preziosissimo lavoro di Maurizio Turco, Carlo Pontesilli e Gabriele Di Battista. Un’inchiesta attenta e documentata sui misfatti e misteri dello IOR, la banca Vaticana, tra criminalità finanziaria e politica, dalle origini al crack Monte Paschi di Siena.

Autori Paradiso IOR Maurizio Turco, Carlo Pontesilli e Gabriele Di Battista.
Carlo Pontesilli, Gabriele Di Battista e Maurizio Turco

Gianluigi Nuzzi, giornalista e autore di Vaticano S.P.A.  dice “La prima inchiesta completa sulla banca del Papa. Un saggio documentato e irriverente sui soldi, gli affari e i segreti dello IOR”.

giornalisti
Maria Antonietta Calabrò e Paolo Mondani

Presso la libreria Feltrinelli, alla Galleria Alberto Sordi in piazza Colonna, il 6 giugno, si è tenuta la presentazione di questo documento ed ho ritenuto doveroso, per me e per i lettori di SenzaBarcode, presenziare e riportare quanto avvenuto.  Oltre agli autori, erano presenti Maria Antonietta Calabrò giornalista del Corriere della sera, Paolo Mondani giornalista di Report e Gianluigi Nuzzi giornalista di La7. Rocco Papaleo e Alessandro Haber hanno letto degli estratti del libro dandoci così la possibilità di viverlo ancor più approfonditamente.

Carlo Pontesilli, autore e segretario dell’Associazione Anticlericale.net apre con una chiara dichiarazione : “Penso che lo IOR dovrebbe essere chiuso, con la sua attuale configurazione. Abbiamo voluto fare questo lavoro nel rispetto dei fedeli, ma questa è la storia di una banca, con la sua corruzione”

Papaleo Haber Nuzzi
Papaleo, Haber e Nuzzi

Rocco Papaleo legge una lettera contenuta nel libro e che fa accapponare la pelle, è di Roberto Calvi, che morirà 12 giorni dopo averla indirizzata a Papa Giovanni Paolo II.

scrive il 5 giugno 1982 … Santità sono stato io ad addossarmi il pesante fardello degli errori nonché delle colpe commesse dagli attuali e precedenti rappresentati dello IOR, comprese le malefatte di Sindona …

Alessandro Haber ci fa vivere una parte del libro, riferita a qualche anno dopo, su  cardinale Marcinkus e processo Enimont 

Il primo verdetto della Cassazione arrivò il 21 gennaio 1998, 13 giugno arrivarono le condanne definitive: Arnaldo Forlani: 2 anni e 4 mesi, Severino Citaristi: 3 anni, Giuseppe Garofano: 3 anni, Carlo Sama: 3 anni, Luigi Bisignani: 2 anni e 6 mesi, Romano Venturi: 1 anno e 8 mesi, Alberto Grotti: 1 anno e 4 mesi, Renato Altissimo: 8 mesi, Umberto Bossi: 8 mesi, Alessandro Patelli: 8 mesi,  Giorgio La Malfa: 6 mesi e 20 giorni, Egidio Sterpa: 6 mesi. Il 10 luglio venne confermata la condanna di 1 anno e 8 mesi per Paolo Cirino Pomicino, Bettino Craxi venne condannato a 3 anni in 2º grado il 1º ottobre 1999 ma la Cassazione non si pronunciò perché pochi mesi dopo, il 19 gennaio 2000 morì in Tunisia. Nessuno andrà in carcere per facoltà della legge Simeone, varata il 27 maggio 1998

Oltre un’ora passata tra “Omissis” alias Andreotti, tangenti, condanne, documenti e dibattiti. Arricchimento culturale e, finalmente, un libro chiaro che non “indottrina” ma dichiara la verità, che la mette a disposizione e che spinge il lettore a profonde riflessioni. Chiaro e indiscutibile l’intervento di Gianluigi Nuzzi mentre dice “è un mondo destinato a finire… per un fatto anche geriatrico, oggi qualcosa sta cambiando … bisogna vedere come, bisogna vedere Papa Francesco?

E del pontefice parla anche Maurizio Turco, autore, tesoriere del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito (PRT), già deputato eletto nelle liste del PD:

Noi abbiamo idealmente dedicato questo libro a “uno che viene dalla fine del mondo” che si trova a fare il Papa, che decide di chiamarsi Francesco … è “colpa sua” se ha acceso aspettative un po’ ovunque! Speriamo che non sia un’illusione a cui farà seguito una delusione! Noi lo speriamo e quindi gli forniamo gli strumenti per valutare quello che è accaduto in cinquant’anni… e prosegue dicendo: … la verità è che qui manca lo Stato, se il Vaticano ha potuto fare tutto quello che ha fatto è perché lo Stato italiano non è stato capace di pretendere quello che aveva il dovere di pretendere…

Gabriele Di Battista, giovane scrittore ma di certo non impreparato è tra gli autori e, riprendendo il filo da Gianluigi Nuzzi ha voluto precisare

Su questo mondo oscuro che si sta sgretolando per una serie di fattori, tra i quali quello temporale ma anche una serie di contraddizioni, noi con questo libro non abbiamo mai voluto fare il libro scandalistico sui segreti inconfessabili della Chiesa, abbiamo semplicemente voluto mettere una serie di documenti in fila, non interpretando i fatti ma raccontando una storia di un potere che si è progressivamente corretto fino all’inverosimile…

Paradiso IOR è un documento ed uno strumento alla portata di tutti, e, come tutte le “cose” che infondono sapere -un sapere corretto, non imposto e libero- è pericoloso; quindi o si sfugge e lo si insabbia o lo si legge con coscienza. Il mio consiglio è di seguire tutta la presentazione che trovate nel video … nessuno potrà più dire “non potevo immaginare” oppure restare stupito .. e per finire come ho cominciato, ossia con la postfazione di Marco Pannella:  Fai quel che devi, accada quel che può…

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: